martedì 27 novembre 2012

GESU' VESTE DIOR


Qualcuno ci aveva provato prima di me.

Sono stufo della crisi economica.
Stufo di sentire la parola “Spread” che assomiglia a un onomatopeico rumore intestinale, stufo di osservare la pagina internet della mia Poste-Dio-l’abbia-in-gloria-Pay aspettando che qualcuno la ricarichi per sbaglio senza poi reclamare quell’ingente patrimonio, stufo di vedere piccoli presepini umili e pieni di pagliericci per i suoi abitanti.
Dov’è l’oro suntuoso? La vipperia? Il benessere sfacciato che fa tanto Dubai?
Ecco che mi sono immaginato una sacra famiglia che non ha niente a che vedere con quello che la nostra tradizione ha sposato, con qualche piccola (?) accortezza non ho avuto la presunzione di indagare la Bibbia ma l’ho proprio riscritta a modo mio.


Perché un uomo importante come Gesù, figlio di un boss come Dio, dovrebbe girare a piedi nudi, con una sorta di tunica zozza e logora? Non è giusto, rendiamogli omaggio. Gesù deve vestire un sartoriale Dior, un abito ben tagliato con bow tie e classiche stringate lucide in pelle nera, il capello un po’ folto, un po’ da selvaggio-into-the-wild però con l’addominale scolpito e un po’ di pelo incolto che piace alle fedeli. Poi la corona di spine può diventare una creazione su misura di Philip Tracy, con qualche fiorellino a rendere tutto un po’ più lezioso.
La Madonna è il fulcro, che sia una Vergine non significa che sia una povera derelitta, togliamole il velo da timorata di Dio e lasciamo che mostri la sua lunga chioma rinvigorita di luce con lo shatush, un taglio sfilacciato e qualche cappellino, versione veletta o tesa larga per quando l’estate si trasferisce al mare in Costa Azzurra.
 Di gusto classico, non esce senza la Kelly di Hermes e ama i completi giacca e gonna al ginocchio di Yves Saint Laurent, negli anni ’90 era la numero uno quando si parlava di spalline imbottite, nessuna era più tronco-di-piramide di lei.  

La Maddalena invece è più vamp, capello ossigenato (visibile la ricrescita che questa volta non è shatush) lasciato ai boccoli selvaggi, ama il rouge potente o il fucsia perché da piccola giocava con la vasca di bagno di Barbie trovando così la sfumatura esatta del rosa che le piace. Solo Louboutin altissime, quando fa finta di strapparsi i capelli ai piedi della Croce le toglie e le ripone.
Giuda, che ricordo essere il cattivo della soap, è un po’ il Gabriel Garko della situazione, bello esteriormente, immorale interiormente, un po’ faccia da pirla ma con la schiena muscolosa, ecco come mai nelle scene de l’Ultima Cena è sempre di spalle e isolato dal resto degli apostoli.
Lui indossa solo intimo Calvin Klein, gli da un’aria tamarra che altrimenti necessiterebbe di un tatuaggio. San Giuseppe predilige Armani ed è un industriale molto rinomato, pare che abbia una villa a Tropea incantevole e che sia imbattibile sulle piste da sci a Cortina.
Quindi, per l’allestimento del vostro annuale presepe consiglio uno chalet dall’aria calda e accogliente a Gstaad in cui la Madonna, avvolta in una splendida pelliccia di volpe argentata, legge Vogue davanti al caminetto, Giuseppe guarda le lezioni di golf sull’iPad e il bambinello viene cullato dall’istitutrice tedesca, Frau Gherda.

Basta con il bue e l’asinello che scaldano il piccolo neonato, c’è un impianto di riscaldamento ultima generazione nello chalet e sul tetto addirittura i pannelli solari, al loro posto mettiamoci due pettinatissimi levrieri afghani che in posa Sfinge sembrano due adorabili mobili di alto design.
I Re Magi li facciamo alti, belli e muscolosi, portano omaggi pesanti così il bicipite è sempre gonfio, il pastore diventa lo spazzaneve personale della sacra famiglia e quello che di solito tira su l’acqua dal pozzo ora è l’addetto alla piscina che d’estate si trasforma in una splendida pista di pattinaggio sul ghiaccio.
Quanta regalità a Betlemmestaad quest’anno.
Finalmente.

29 commenti:

  1. magari fosse come la descrivi tu!!!

    RispondiElimina
  2. Mi piacciono i post intelligenti tipo questo: ogni personaggio è descritto con così tanti particolari che ho adorato ogni riga :) E ci verrebbe davvero bene, basandosi su questo, una di quelle cose di arte contemporanea, magari una foto o una installazione!

    P.S. Comunque se non nomini lo shatush almeno una volta per post non sei contento eh! Io tutte le volte mi scordo di cosa sia e devo andarlo a ricercare! >.<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Ale, mi piace troppo, è proprio una bella parola, mi sento intelligente nel parlato e nello scritto.
      Tornassi indietro lo metterei in ogni tema a scuola!

      Beh, i tuoi post sono fantastici, quindi contraccambio!

      L.

      Elimina
  3. ahahahah bellissimo! Un Natale un po' "spantega", ma di classe!
    Io sono alle prese con l'albero nella nuova casa...
    baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un po' più chic suvvia!
      Fammi sapere com'è il nuovo albero!

      L.

      Elimina
  4. senza cadere nella blasfemia, sempre TU sii lodato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. blasfemia? Quando mai, non mi sembra che questo sia un covo di blasfemi!

      Grazie!!

      Elimina
  5. Ho adorato ogni singola riga!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marta! spero di avervi divertito quanto mi sono divertito io scrivendolo!

      L.

      Elimina
  6. Ma quanto sei bravo??? Se fossi la Sozzani saresti già mio!!! Articoli come i tuoi darebbero una marcia in più ad una rivista di moda. E sarebbe pure un pò il colmo se gli articoli scritti meglio fossero quelli 'meno seri'...
    Bravo! Bravo!Bravo!

    RispondiElimina
  7. Sono contento di avare scoperto il tuo blog. lo seguirò di certo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lorenzo, grazie mille, vedo anche che hai letto qualche post più vecchio, benvenuto e bentrovato!

      se hai twitter seguimi che così ci relazioniamo anche lì!

      A presto e grazie ancora

      L.

      Elimina
    2. avevo provato ad usare twitter, ma non ne sono troppo capace.
      comunque seguirò il tuo blog. ciao

      Elimina
  8. Geniale. La Vergine vestita Yves Saint Laurent è quanto di più rappresentativo ci possa essere! Inneggio ad un libro by Bises alla Feltrinelli entro fine 2013.
    Bel post come sempre.
    L'Arcangelo (alias amante delle vergine)

    RispondiElimina
  9. Geniale. La Vergine vestita Yves Saint Laurent è quanto di più rappresentativo ci possa essere! Inneggio ad un libro by Bises alla Feltrinelli entro fine 2013.
    Bel post come sempre.
    L'Arcangelo (alias amante delle vergine)

    RispondiElimina
  10. ADDIRITTURA?
    OH Dio grazie mille, grazie grazie grazie! Non so proprio cosa dire, mi rendete orgoglioso di queste cazzate che scrivo!

    L.

    RispondiElimina
  11. Voglio un presepe così nella mia sala!
    Dopo quest'anno tutti a fare il presepe! Tu sì che fai ritornare le persone alle tradizioni religiose ;)
    Ciao Lorenzo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo questo post... Ho sbagliato! Hihihi

      Elimina
  12. C'ha già pensato la Chiesa a portare il lusso a Betlemme. In questo caso l'innovazione non c'è ;) Ma un pizzico di glamour al presepe non può mancare ;)

    http://fashionismyway.blogspot.it/

    RispondiElimina
  13. Oddiosanto ma è fantastico! *____*
    Scelgo la Madonna sicuramente! Ora mi prende la voglia di modificarle davvero le statuine del presepe! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fallo, non soffocare la tua creatività e riutilizza i vecchi vestiti delle Barbie, pelliccia inclusa!

      L.

      Elimina
  14. Ho letto il post ad alta voce e sono morta dal ridere insieme alla mia collega! :D (lo so che non dovrei, ma non c'è molto da fare in ufficio)

    Ma senti un po': questi Re Magi palestrati, quali fashionissimi doni porta a Gesù?! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dobbiamo inventarcelo Cri, cosa facciamo portare?
      Qualcosa come Louboutin borchiate da cinque chili l'una?
      Dobbiamo pensarci!

      Cri, non ti perdere il prossimo post, una maega sorpresa

      L.

      Elimina

Vuoi dirmi qualcosa? Vuoi mandarmi dei cioccolatini perchè ho saputo descrivere in modo esasutivo una situazione più che pezzente in cui ti sei trovato? Stringimi la mano, lascia un commento, mandami a quel paese.

Aspetto le vostre umilianti parole. Scrivetemi!