sabato 9 gennaio 2010

Due cuori, un divano & un Benagol

La tua dolce metà ha antipatici sintomi influenzali? Che fare? Che dire? Io ho sangue di bontà che scorre nelle mie vene, così alle 11.30 di questa mattina sotto una pioggia pre-diluvio universale portavo un benagol a domicilio, parafarmacia express. Consegna garantita in mezzora. Retribuzione? Nulla dal punto di vista economico, tanto dal punto di vista affettivo. Sabato pomeriggio tappati in casa, noi e i milioni di batteri che hanno preso d'assedio la mia elegante dimora. Ogni quindici minuti una spruzzatina di Benagol e qualche colpo di tosse, una faccia da condannato a morte, io che mi sono traformato in un crocerossino poco sexy ma molto paterno spignattavo in cucina in cerca di qualche finto rimedio della nonna. Mi sono detto "si dice che il miele faccia bene" e allora perchè non provare con thè delle cinque e nutella applicata delicatamente su croccanti oro saiwa? Già mi immaginavo menzionato tra trecento anni, il mio rimedio definito "Il miracoloso rimedio di LolloB." raccontato come una leggenda. Mentre cucivo le mie eccentriche creazioni ho passato in rassegna tutta la guida tv, due ore di Voyager sulla fine del mondo e sulla profezia maya del 2012 poi 4 ore con Silvia Toffanin e Alfonso Signorini.
Sulla profezia Maya ho molti dubbi, ne sarei più sicuro se indovinassero la nuova Miss Italia o il vincitore del Grande Fratello. A parte gli scherzi, sono scettico e sinceramente non ho voglia di pensarci, se ci sarà una catastrofe generale che distruggerà il mondo possiamo fare davvero poco. Potrebbero creare delle navi spaziali e spedirci su qualche altro pianeta ma come insegna il Titanic, prima le donne e i bambini, io sono decisamente destinato a rimanere appiedato.
Vorrà dire il giorno prima della fine del mondo organizzerò un mega party che nessuno dimenticherà.
Nelle 4 ore di Verissimo ho scoperto cose che voi umani non potete nemmeno immaginare, Little Tony ha svelato il trucco della sua capigliatura, Donatella Rettore annunciato il suo nuovo album e Alfonso a Cortina ha visto Rosy Bindi mangiare in uno chalet. Incredibile, Rosy Bindi mangia e beve vino, da prima pagina su Chi.
Ammetto che un pomeriggio di riposo dopo le serate mondane di questa settimana è stato anche piacevole, però non appena la mia dolce metà uscirà da questo stato di untore di peste bubbonica riprenderò in mano la situazione. D'altronde devo godermi questa "ultima" settimana milanese fino al massimo.

Nessun commento:

Posta un commento

Vuoi dirmi qualcosa? Vuoi mandarmi dei cioccolatini perchè ho saputo descrivere in modo esasutivo una situazione più che pezzente in cui ti sei trovato? Stringimi la mano, lascia un commento, mandami a quel paese.

Aspetto le vostre umilianti parole. Scrivetemi!