martedì 15 marzo 2011

L'abito e la nostra (malata) psiche

                     "AD OGNI VOSTRA DOMANDA,
        UNA MIA PEZZENTE RISPOSTA"


Caro Lollo non ho una vera e propria domanda per te, è più che altro uno spunto, ripensavo a uno degli esami che ho dato recentemente. Chiacchierando con un'amica aspettando il nostro turno mi ha detto che in quel momento indossava la sua "divisa da esame", in pratica ha un outfit invernale e uno estivo che si mette ad ogni esame. la sua è una cosa più che altro scaramantica, ma mi ha fatto riflettere, è possibile che un certo abbigliamento "influenzi" la nostra psiche?

Carlotta.

Mia affezionatissima e fedelissima Carlotta, almeno la tua amica ha superato brillantemente gli esami? Altrimenti questo suo attaccamento alla “divisa da esame” non può essere giustificato tutte le volte. Riflettendo sulla tua domanda mi sono venute in mente tante occasioni in cui scegliere il modo di abbigliarsi diventa una piccola analisi del proprio umore, del proprio “Io-modaiolo-sfaticato-che-stress-vestirsi”. Io per esempio quando piove ho scarso interesse nell’essere ben vestito, devo essere solo comodo, cercare di attraversare la città senza una canoa e magari avere delle scarpe non dico impermeabili ma nemmeno in carta di riso. Evento che sistematicamente delude le mie aspettative. E’ possibile come suggerisci tu, che in realtà a scegliere gli abiti sia la mia psiche, influenzata dalle condizioni meteorologiche. Nulla di più sensato, in quanto sono l’essere più insopportabilmente meteoropatico dell’emisfero boreale. Quando c’è il sole, la primavera, al mare, ci si veste meglio, più colorati, più allegri e vitali, i colori esplodono e anche la sicurezza che stipiamo in noi stessi risulta più accentuata. Spesso per gli esami mi capita di scegliere una camicia che ha assistito ad un trenta, o che semplicemente mi infonde sicurezza perché fa parte della mia top 5, credo sia una normale attitudine alla ricerca di positività. La si può trovare in un paio di scarpe costose, in una sciarpa portafortuna o addirittura in un amuleto semi-magico comprato in qualche mercatino indiano. Siamo tutti esseri paranoici e dediti al culto della sfortuna che per quelli come me è una sorta di sorella siamese, mi sta attaccata alle calcagna e non mi molla nemmeno quando devo andare a fare la spesa. E’ colpa sua se trovo sempre il carrello che pende a sinistra facendomi investire la signora ottantenne con la protesi all’anca.

Mi sorge una curiosità, la tua amica ha un’ancora di salvezza in caso due esami siano troppo ravvicinati per potersi vestire allo stesso modo? Un bel problema delle sessioni troppo striminzite.

Anche per un primo appuntamento o per una serata in cui l’aggancio è l’obiettivo ultimo bisogna considerare l’aspetto dell’estetica. Non avete un paio di jeans stretti come una morsa d’acciaio con cui vi vedete slanciate e filiformi? Quelli sicuramente li metterete in occasioni di serate mondane, vi vedrete carine accalappiando qualche lumacone nelle zone limitrofe. Una mia carissima amica sostiene di esser corteggiata solo quando indossa qualcosa di indecente e abbinato in maniera improponibile, come un suo calzettone rosa su scarpe marroni. Ma ha superato se stessa riuscendo a sedurre un ragazzo vestita da clown. Standing ovation.

L’abito non fa il monaco, nemmeno l’imprenditore e tantomeno il ricco aristocratico. Fa solo il pezzente, come nel mio riuscitissimo caso.

29 commenti:

  1. Mi piace, mi piace mi piaceeee!!!! :D
    Ahahahahha! Troppo forte Lollo!
    Altro che pezzente, esaustivissimo! :D
    thefashionrabbit.blogspot.com

    RispondiElimina
  2. ahahahah, spettacolo Lollo! Magnifique!

    RispondiElimina
  3. molto divertente ;)
    ps anch'io ho una rigorosa divisa da esame invernale/estiva..e la cosa bella è che non la cambio mai, bocciata, promossa o 30 che sia!la mente è moooolto misteriosa!

    RispondiElimina
  4. Allora non sono solo io il pazzo insieme all'amica di Carlotta, questo mi entusiasma particolarmente.

    Lollo

    RispondiElimina
  5. Fantastico post as always!
    io non sono per nulla scaramantica ma ho il mio amuleto da esami che mi accompagna dal primo anno! :)

    Se ti va puoi dare un'occhiata al mio ultimo post, c'è qualcosa che ti riguarda!

    RispondiElimina
  6. Ma scherzi?! la scoperta del tuo blog è stata una rivelazione!

    RispondiElimina
  7. Bhuahahahhahahahahahahahahha.... lollo non ho fatto in tempo a risponderti alla mail, che già hai postato un'altra delle tue mitiche risposte. Madò che risate! Cmq io la mia tenuta d'esame ce l'ho...gli unici vestiti rimasti immacolati, salvi e puliti dopo la distruzione che avviene in casa mia durante la preparazione di un qualsiasi esame! E' una tenuta variabile con il cambio di stagioni e soprattutto sperando che non mi rimangano da indossare solo le camicie da smoking con plissettature e ruches! hihihihi ;)

    RispondiElimina
  8. Plissettature che corri il rischio di macchiare!Ti sto rispondendo all'email.

    RispondiElimina
  9. Fantastico!!!
    Scrivi benissimo!
    Mi piace molto l'idea di scegliere l'abito in una più o meno inconscia ricerca di positività, è quello che facciamo tutti ma nessuno mi ci aveva mai fatto riflettere per più di due minuti. Grandeeee!!

    http://audreyinwonderland-audrey.blogspot.com/

    RispondiElimina
  10. Bellissima risposta! =) Anche io la penso proprio cm te! Il mio umore influenza sempre il mio modo di vestire. Ed ho un anello che metto sempre ad ogni esame e che considero il mio portafortuna. Fino ad ora non mi ha mai delusa! :) http://neverland-lovefairy.blogspot.com/

    RispondiElimina
  11. Ciao Lollo,
    buona serata sempre tagliente e diretto all'obiettivo. Quando frequentavo l'università non avevo un vestiario porta fortuna, ma un euro portafortuna che mi ha accompagnato anche ai miei colloqui...scaramanzia allo stato puro.
    Baci buona serata Alex, non so se hai letto i miei ultimi post..terremoto.

    RispondiElimina
  12. Ti stimo Lollo! Mi piace il tuo modo di analizzare le cose! ;)
    L'abito non fa il monaco ma aiuta...

    RispondiElimina
  13. quando piove succede lo stesso anche a me... con la conseguente voglia di uscire pari a 0, e conseguente outfit felpona-tuta-calzettoni ben poco ricercato!
    per gli esami cambio look ogni volta (o almeno.. credo. ora che ci penso, non ricordo se ho mai indossato gli stessi abiti a 2 esami..), ma tengo gli stessi braccialetti e la stessa collana tutte le volte. mentre li indosso penso qualcosa del tipo "portate fortuna ve ne prego".. :)
    scrivi più spesso lollo! eddai! ;)
    bacio
    V.

    RispondiElimina
  14. GRANDISSIMO:)))
    Che risate..
    Ero qui tutta incazzata per vie della mia nikon.. Appena caduta e sicuramente un bel danno:(

    Ma poi.. Ero qui che cercavo gia' l'assistenza più vicina.. Nel fratempo leggevo i miei blog preferiti:))
    E eccolo il Lollo:))
    Che ridere:)
    Grazie.. Avevo bisogno;))

    Mitico

    RispondiElimina
  15. Lollo scrivi divinamente!
    Cmq quando piove io opto sempre per i miei Rainboots leopardati e glitterati comodi, antipioggia e anche un po' glamour! D'estate invece quando piove è un trauma!
    Xo Xo
    Francy
    www.labarbeapapa-francy.blogspot.com

    RispondiElimina
  16. Voi mi sopravvalutate e leggere i vostri commenti mi lusigna sempre molto. Quando piove è il delirio e da quando per voi femminucce hanno inventato gli stivali anti pioggia noi maschietti rosichiamo che è un piacere!

    Diana, ti stimo fratello, subito!
    Vivi, già mi sembra di scrivere troppo, potrei già concorrere con le vite del Vasari se metto insieme tutti i miei post.
    Progetto, mi spiace per la tua macchina fotografica, speriamo si rimetta presto perchè immagino che il tuo nervoso isterico. Sono felice di averti regalato un sorriso.

    Un grazie a tutte mie carissime.

    RispondiElimina
  17. Sempre belli i tuoi post!
    Non ho mai avuto dei capi portafortuna, è vero però che il tempo e il mio umore influenzano le mie scelte e anche la buona riuscita o meno degli abbinamenti...

    xxx

    RispondiElimina
  18. ahahahahah!!!Fantastico come sempre!!!!^^
    Io non ho divise particolari, ma in compenso porto braccialetti e charms portafortuna regalatami da amici e parenti, che ovviamente metto tutti insieme in occasione di qualche esame.
    D'inverno riesco a dissimulare il tutto, ma d'estate vado in giro come la Madonna di Loreto!

    Adoro i tuoi post!
    xoxo
    S


    http://s-fashion-avenue.blogspot.com

    RispondiElimina
  19. E' la prima volta che ti leggo e ti assicuro che non sarà l'ultima ;)
    Grande!!


    xoxo pezzente!!

    RispondiElimina
  20. Mitico!! Come sempre ;)
    Vieni sul mio blog a ritirare il tuo premio!!
    Kisses

    RispondiElimina
  21. Sul mio blog un "ti stimo fratello" anche per te, ovvero un premio per farti capire quando io adori il tuo blog!

    http://audreyinwonderland-audrey.blogspot.com/

    RispondiElimina
  22. Grazie ragazze! Sempre dolcissime, evviva il nostro clan di pezzenti!

    RispondiElimina
  23. Grandeee!Bel post:)
    Elle

    new post on my blog:
    http://redischic.blogspot.com/

    RispondiElimina
  24. Davvero interessante questo tuo blog.
    Son capitata qui per caso e continuerò a seguirti ;).

    RispondiElimina
  25. hahahahahah... bene... sono così pezzente, che anch io ho una divisa invernale e una estiva per andare a fare gli esami..sono molto scaramantica in merito. e se devo dirla tutta mi sono sempre andati bene. non potrei mai presentarmi ad un orale (esame intendo) senza il mio golfino a rombi bordeaux, camicia bianca, cerchietto e perle o senza la mia lacoste rosa a mezze maniche sempre abbinata con cerchietto e le mie inseparabili perle.. fa molto ragazza brava, diligente e studiosa e sopratutto funziona! :)
    sono abbastanza pezzente vero?
    adoro il tuo blog, ti seguo!

    RispondiElimina
  26. FOR JAPAN WHITE LOVE
    18 MARCH 2011 DAY OF SILENCE PLEASE.
    GET INVOLVED AND DONATE

    THANKS..:)
    SOLE

    http://progettoiloveme.blogspot.com/2011/03/for-japan-white-love-18-march-day-of.html

    RispondiElimina
  27. Hahaha! Post divertente e bel blog! :)

    http://lena510.blogspot.com/

    RispondiElimina
  28. questo post fa davvero ridere, in senso buono ovviamente!
    sei molto ironico, mi piace un sacco come scrivi :)
    buon week end!

    RispondiElimina

Vuoi dirmi qualcosa? Vuoi mandarmi dei cioccolatini perchè ho saputo descrivere in modo esasutivo una situazione più che pezzente in cui ti sei trovato? Stringimi la mano, lascia un commento, mandami a quel paese.

Aspetto le vostre umilianti parole. Scrivetemi!