sabato 24 dicembre 2011

A Natale puoi che?



Una di quelle cartoline che tormentano il vostro Facebook.
Il Natale arriva solo quando vieni taggato nelle cartoline di auguri su Facebook.
Insieme al tag 432 notifiche per i commenti che seguono in qualsiasi lingua, perché ci piace sembrare poliglotti anche quando in realtà non sappiamo nemmeno la nostra lingua.
“Felix Navidad.”
FELIX?
Tornare a casa nella bassa provincia milanese è bellissimo.
Sentire mio padre che progetta il mio futuro.
“Ti laurei e vai a vivere in Lapponia dove ci sono moltissime richieste di lavoro.”
Perché effettivamente io studio storia dell’arte e in Lapponia ci sono i più bei siti artistici del mondo.
E soprattutto io sono una persona che ama il freddo, la neve e il sole mi ferisce gli occhi.
Oppure mia madre, che subito mi ha precettato perché andassi con lei a fare la spesa.
Le ho perso il carrello, mi diceva di andare a prendere la Nutella e tornavo con un chilo di cioccolato, mi trascinavo come un ferito del ’15-’18 e soffrivo.
“Domattina sei a casa?”
“Perché mamma?”
“Beh, pensavo volessi pulire le posate d’argento con me.”
Ho preso un aereo appositamente, morivo dalla voglia di strofinare tutto quello che poi luccicherà procurandomi numerosi strappi muscolari e intercostali.


In tutto questo è tornato mio fratello e ci siamo incontrati in un locale.
L’ho abbracciato.
Tutti ci guardavano.
 Io indossavo un perfetto mocassino di Gucci, un cappotto blu e un Borsalino.
Lui che notoriamente si disinteressa delle taglie dei vestiti e dei colori sembrava un ladro.
Due fratelli più diversi non potevano essere assemblati sulla faccia della Terra.
Oltre che alla spesa, all’argenteria, alla decorazione della tavola, al managment famigliare, sono stato incaricato di riportare a casa mia sorella, la 16 enne in piena tempesta ormonale, dalla festa della scuola.
Tacco, vestito nuovo e due piedi grossi come hamburger a fine serata arranca per arrivare in macchina. Le sue amiche tentavano di non farmi capire che un cocktail lo avevano bevuto.
Angelo azzurro.
“Ma almeno avete rimorchiato? Altrimenti tutta sta fatica dei tacchi per nulla.”
Chiedo curioso.
Il giorno dopo dedico la mia mattinata alla Poste-Dio-l’abbia-in-gloria-Pay.
È il mio turno e al banco mi trovo davanti lei. LEI.
Serafina.
“Buongiorno, io dovrei sostituire la mia Poste-Pay.”
Mh, cenno.
Io che mi ero addirittura tolto il cappello.
Lei non saluta, non sorride, non parla, è sempre incazzata come una biscia e sono anni che aspetto il giorno in cui poterle dire tutto quello che penso di lei.
“A Natale puoi fare tutto quello che non puoi fare mai” dice una pubblicità.
Questo include insultare l’impiegata delle poste?
Prenderla a badilate in faccia?
Tagliarle i capelli nel sonno?
Scriverle il numero del PostaMat sulla fronte?
Farle compilare tutti i moduli che “Li trova lì” con una penna che non funziona?
Ditemi di sì e sarà il Natale più bello della mia vita.
Auguri a voi, lettori fedeli e saltuari, pezzenti con il papillon o con il maglione a renne con cui vi ingozzerete per i prossimi due giorni. Vi amo.

24 commenti:

  1. Bhuahahahahahaha Te la devi sostituire...figurati io che ho solo 4 euro in quella carta! Un bacione gigantesco a tantissimi auguri di buon Natale....a Natale puoi....strafogarti come non fai mai! ;)

    xoxo
    Alessandro

    RispondiElimina
  2. Che bel Natale Lollo! Haha! Bel post! MI hai fatto fare qualche risata! :)

    Antonio C.

    M IS FOR MODE - Fashion Blog

    Facebook Page - Twitter

    RispondiElimina
  3. Ragazzi, auguri.
    E comunque i miei 39 centesimi sulla Poste-Dio-L'abbia-in-gloria-pay non li batte nessuno.

    RispondiElimina
  4. piena solidarietà per lo smacchinamento dei fratelli....ormai le mie serate natalizie includono solo quello! =D
    Buon Natale Lollo!!
    un abbraccio
    Veronica

    RispondiElimina
  5. Lo smacchinamento è qualcosa di necessario e contingente.

    RispondiElimina
  6. Niente renne sul maglione per fortuna! In compenso parenti che non vedi da una vita e taaaaaanto cibo. Ma proprio tanto.
    Per quanto riguarda gli impiegati delle poste secondo me puoi insultarli tutto l'anno =)

    Buon Natale meraviglia!!! Un bacione!

    RispondiElimina
  7. Ahahah bel post :) Auguri di Buon Nataleee :)

    RispondiElimina
  8. Le impiegate della posta sono da prendere a rastrellate in faccia!
    Buon Natale anche a te Lollo e spero che questi mesi passeranno in fretta perchè a Marzo sarò in quel di Tarragona <3

    RispondiElimina
  9. Come sei a Tarragona?
    A fare?
    Perché?

    Pam, auguri anche a te e grazie di essere passata.

    Lollo

    RispondiElimina
  10. ebbene sì, mi sento presa in causa, il mio vestito lanoso ha le renne!!e sì, mi abbufferò come dovessi morire domani, tu pulisci l'argenteria a me tocca fare un arrosto di un chilo e mezzo, help!!!

    buon nataleee tesoro:)
    Patchwork à Porter

    RispondiElimina
  11. Haha tanti auguri!
    Tenterò di trovare un maglione con le renne così con quello e i parenti che mi starnazzano intorno ti farò solidarietà.

    RispondiElimina
  12. AHAHAHAHHAHAH Sei il migliore! Sei il mio Dio!
    Alla fine l'hai presa a badilate???
    Buon Natale!!
    :D

    RispondiElimina
  13. Lovely blog.
    www.darkwingscity.blogspot.com

    RispondiElimina
  14. Lolloooo =) Buon Natale a te!
    Un bacione!

    Antonella

    RispondiElimina
  15. Auguri a tutti.
    Ve lo dico, ma tra un paio d'ore io comincio ad ingozzarmi.

    Lollo

    RispondiElimina
  16. Ahahah..ti adoro, giuro.
    Buon natale!!
    Un bacio. :D

    RispondiElimina
  17. io niente renne purtroppo, oggi vivo in pigiama e il fatidico incontro coi millemila parenti ce l'ho domani...ho tanta paura :s
    tanti auguri di buon natale! :)

    RispondiElimina
  18. Le impiegate delle Poste sono così in tutta Italia,forse l'antipatia è un requisito per essere assunte? Mah! Ti faccio tanti auguri di Buon Natale Lollo! <3

    RispondiElimina
  19. Floriana, zietta.
    Bentornata e tanti auguri.

    Irene, sì. Devi aver paura.

    Lollo

    RispondiElimina
  20. Scrivi troppo bene, post stupendo ! Buone Feste !
    PS Credo di avere circa un euro sulla mia PostePay ;-)

    Fashion and Cookies
    My Twitter

    RispondiElimina
  21. Ah, ti adoro!
    Auguri Lollo mio!

    Titti

    http://dellaclasseedialtremusiche.blogspot.com/

    RispondiElimina
  22. per aggredire l'impiegata delle poste aspetta che vada in pensione, potrebbe ricordarsi di te la prossima volta...

    RispondiElimina

Vuoi dirmi qualcosa? Vuoi mandarmi dei cioccolatini perchè ho saputo descrivere in modo esasutivo una situazione più che pezzente in cui ti sei trovato? Stringimi la mano, lascia un commento, mandami a quel paese.

Aspetto le vostre umilianti parole. Scrivetemi!