venerdì 12 agosto 2011

SOTTO IN SU'


Il mio modo di osservare il mondo. Dal basso verso l'alto.
Mastrota dice che è un bellissimo periodo perché il materasso losangato Eminflex in lattice è in offerta speciale. “Fatti una vita” penso.
Per me, abbandonato alla vita di provincia milanese, è un periodo molto particolare. Felice ma particolare. Martedì parto. Martedì saluto casa, amici, vicini pettegoli, Dolly la mia pecora di Peluche. E per Dolly potrei piangere come non mai.
Dove vado? Bella domanda. Parto per l’Erasmus, quel progetto per cui un comune studente italiano può cercare di sopravvivere ad un mondo troppo grande facendo finta di studiare in un paese che non è il suo. Come ho scelto la meta? A caso.

Ho optato per Tarragona, città a sud ovest di Barcellona, sul mare. Non so perché, forse per il mare che ha sempre avuto su di me un fascino speciale e credo che mi riempirà le prime giornate. Se alla domanda “Sai lo spagnolo vero?” vedete una mia faccia affranta ma non preoccupata sappiate che non conosco una parola. Quando incrocio qualche lontano conoscente non ho più voglia di dire “Vado in vacanza in Spagna perché poi così i miei genitori mi mollano in lacrime con un fagotto sulle spalle”. Quindi rispondo “Dai ci vediamo” sapendo che entrambi continueremo a vivere la nostra vita ignari di tutto.
Tempo di saluti. Tempo di lacrime. Che sia davanti ad un Kebab o davanti alla fermata della metropolitana cerco di abbracciare tutti quelli che porterò con me, con il pensiero.


È un anno e mezzo che a casa non ci sto. Me la so cavare da solo, ho già testato questa mia capacità cercando di andare avanti e non indietro. Nel Gennaio 2010 mi sono trasferito in Francia a Strasbourg, inseguendo un amore sbagliato e imparando da zero una lingua che ho sempre amato. Ho lavorato senza ricevere alcune remunerazione da una stilista di cappelli e una volta rientrato in Italia ero pronto per ricominciare a studiare. Parma.
Nuova avventura, studente fuori sede, coinquiline pugliesi che non auguro al mio peggior nemico. Contento di cambiare aria e allontanarmi da casa che in quel momento della mia vita rappresentava il fallimento di una storia in cui ho sempre creduto. Troppo. E da solo.

E ora mi aspetta una nuova lingua, un paese da ammirare per le scelte sociali e l’apertura di una mente che qui in Italia non si potrebbe nemmeno immaginare
Tornerò sposato? Mando l’invito a casa insieme ai vestiti ricoperti di tulle per tutte le mie amiche? Non so quello che mi aspetta, è tutta una sorpresa.
Ho salutato le mie migliori amiche dal nostro amico kebabbaro, in sottofondo Laura Pausini cantava uno dei suoi molteplici drammi e fuori pioveva. Mi hanno regalato un taccuino, in copertina una stampa antica del Duomo di Milano. Sarà il diario del mio viaggio, la stilografica i miei occhi.

Una nuova avventura, un nuovo quaderno. Quello che le mie amiche non potranno vedere, lo leggeranno. I miei amici li ho salutati in un ristorante giapponese dove ho deciso che non sono in grado di mangiare elegantemente con due bacchette di legno. Mi cade il sushi nella soia e schizzo pure la cameriera all’ingresso.
Mi mancheranno. Nonostante stiano organizzando un comitato per non farmi più rientrare in Italia così da non sopportare le mie cocenti delusioni di sess-amore.

Ed eccoci qui. A salutare i miei paesaggi italiani, il mio piattume padano, la Madunina glitterata, i miei rimorchi che credo non soffriranno troppo la mancanza.
Continuerò a scrivere, continuerò a raccontare queste mie avventure che vi accompagnano nelle vostre sedute psicoanalitiche sulla tazza del water. E vi ringrazio per questo. Sempre.
Lollo pronto alla scoperta di un nuovo mondo. Un mondo che guardo sempre dal basso verso l’alto.

33 commenti:

  1. rendici partecipi di questa tua grande avventura, mi raccomando, e per tutto il resto ricorda di dire solo gracias e hasta luego, per il resto... a tarragona capiscono l'italiano XD

    RispondiElimina
  2. Buon viaggio Lollo! Ti auguro mille fantastiche avventure che sappiano ispirarti, divertirti ed emozionarti. Sono certa che ce le saprai trasmettere attraverso i tuoi meravigliosi racconti anche da laggiù!
    1 mega bacio =)

    RispondiElimina
  3. allora intanto devi portare con te la povera Dolly..ti prego mi si è rotto il cuore al solo pensiero della povera pecora abbandonata a casa.
    io sono sicuro che ti divertirai e non vorrai mai più tornare!! la parte del taccuino delle tue amiche è iperstrappalacrime ed in questo periodo mi emoziono facilmente manco se prendessi la pillola. comunque sia sai quello che penso di te e sono sicuro sarà un'esperienza che ti godrai in tutto e per tutto! sess-amore compreso :D!
    spero ci terrai aggiornati in altre parole "fatti sentire sennò ti uccido"
    baci

    RispondiElimina
  4. buon viaggio!!!!

    Elle
    http://redischic.blogspot.com/

    RispondiElimina
  5. io sono appena tornata da una settimana a valencia, sono stata ospite da un'amica che vive e studia la, quindi ho avuto la possibilità di conoscere alcuni dei suoi amici spagnoli e di avere un piccolo assaggio di vita valenciana. ti auguro di trovare la stessa accoglienza, disponibilità e allegria che ho trovato io. gente che se ti vede per strada a fissare con aria sperduta una cartina si ferma per chiederti se hai bisogno, gente che ti accoglie in casa sua a braccia aperte e la cui famiglia ti prepara un super pranzo tipico solo perchè sei amica di un'amica, gente che se alla sera non hai voglia di guidare con zero preavviso si offre di ospitarti per la note, gente che se ne frega di cosa indossi, l'importante è che tu ti senta a tuo agio e sia disposta a lasciarti andare e far festa tutti insieme. non lo so, magari esagero, forse perchè è proprio quello che cerco e che non trovo a casa mia e sono rimasta colpita. sicuramente non sono tutti così e magari è una peculiarità di valencia, non conosco tarragona, però ti auguro ogni bene e serenità in questi mesi che ti aspettano. non c'è bisogno che io te lo dica, ma sii te stesso e viviti appieno, perchè il viaggio, dal più breve al più lungo, se intrapreso con la giusta apertura mentale è l'occasione ideale per imparare a conoscersi meglio rapportandosi con il nuovo e il diverso. sfrutta al massimo questa opportunità! la tua fedele lettrice aspetterà con ansia i tuoi post! un abbraccione, buon viaggio!!

    RispondiElimina
  6. Grazie di cuore. Siete splendidi e sono sicuro che sarò essere anche i vostri occhi.

    Lollo

    RispondiElimina
  7. Buon viaggio e buon nuovo inizio! L'erasmus è un'esperienza unica, sii felice di quello che ti aspetta!
    di certo meglio un erasmus a Barcellona che a Coventry...triste cittadina inglese, molto triste, e te lo dico alla luce di sei mesi trascorsi lì.
    Un abbraccio

    www.rosafondente.it

    RispondiElimina
  8. Sarò qui a leggerti anche da Tarragona. Sarà una bellissima esperienza e tornerai ricchissimo, come dopo ogni avventura! Non è mai nulla sbagliato! Ogni cosa fa parte di un tassello che prima o poi si incastrerà nel modo giusto! Forse tornerai più grasso o soltanto più alcolizzato hehehehehe!
    Auguri!!!!

    RispondiElimina
  9. Lollo, da quel che so ti posso dire che Tarragona è splendida, mio padre ha una ditta lì vicino e ci sono stata diverse volte, la adoro. Lo spagnolo è la lingua più semplice che un italiano possa trovarsi a dover imparare, quindi massimo relax.
    L'Erasmus... Dicono tutti che ti cambia la vita, speriamo sia così sia per te che parti ora per la Catalunya, che per me che parto a Febbraio per Parigi.
    Dai che conquistiamo il mondo.

    RispondiElimina
  10. E io che sono qui a Stoccolma posso solo dirti....non perdere tempo a salutarci! ahahahah Mi raccomando divertiti, ma soprattutto tienici sempre e comunque aggiornati in tutto e per tutto su ogni tua impressione. Sono sicuro che con il tuo sguardo cambia tutto il piattume di quella che potrebbe sembrare la vita da siesta spagnola!
    Un bacione enorme caro Lollo e sappi che...una capatina a BCN non mi dispiacerebbe per niente! hihihihihi Kissssssss

    RispondiElimina
  11. ti leggeremo anche da lontano lontano...sempre con immenso piacere e ovviamente stima!

    RispondiElimina
  12. E guardo il mondo da un oblò mi annoio un po'...
    Altro che annoiarsi, altro che oblò.
    La Spagna la guarderai dal basso, dall'alto, orizzontale, verticale e diagonale.
    Attraverso i tuoi nuovi occhiali da sole fighetti e la vorrai vedere anche coi 3d!
    Lo spagnolo è easy e il catalano ancor di più.
    Lo scorso anno ho fatto un concerto a Girona e poi tappa a Barcellona... sono posti allegri che ti mettono subito a tuo agio.
    Potresti anche cuccare di bestia!!! :-DDD

    GLORIA
    { Scacco alle Regine }

    RispondiElimina
  13. Buon viaggio tesoro! E' sempre un piacere leggerti e seguirti, anche se spesso rimango in silenzio immersa nelle tue parole, sei davvero bravo e degno di stima :)
    Ti auguro tanto amore e serenità! Ricordati che "homo faber fortunae suae" dunque non temere nulla, il futuro te lo crei da solo e hai la forza per poterlo fare!
    Un bacio

    The yellow ball

    RispondiElimina
  14. Dici che cuccherò da bbbestia proprio? Allora sì che avrò da narrare appuntamenti strampalati su questo blog. ABBIATE PAURA.

    grazie di tutto. siete meravigliosamente baracconi.

    RispondiElimina
  15. Che meravigliosa malinconia avvolge le tue parole... mi hai fatto rivivere delle sensazioni lontane.
    Passo dopo passo, post dopo post, apri una finestrella sul "mondo di Lollo", ed è un piacere leggere di una persona dotata di un'ironia pungente e allo stesso tempo capace di emozionarsi per un arrivederci. Spero che dalla Spagna continuerai a raccontarti tanto perchè sono curiosissima di sapere tutto tutto tutto.
    Un abbraccio

    Monday Talk


    www.themondaytalk.blogspot.com

    RispondiElimina
  16. In bocca al lupo per questa nuova avventura! l'Erasmus è sempre un' esperienza da fare! tienici aggiornati un bacione!!!

    RispondiElimina
  17. Caro Lollo..
    Io sono partita per il mio erasmus (6 mesi in Galles, si capisce che anch'io ho scelto così, a caso? :)) ormai 2 anni fa.
    E leggendo quel che hai scritto mi ha assalita una pesante malinconia. Ripensare ai momenti prima della partenza, quando i mesi che avevo davanti erano un unico, immenso, incredibile punto di domanda, e avevo paura di tutto quello che avrei potuto incontrare e di tutto quello che avrei lasciato qui..
    La carica arriverà col passare delle ore, in aereo ricordo di essere scoppiata a piangere, e di aver sgranato uno dei sorrisi più belli non appena salita sul treno che dall'aeroporto mi avrebbe portata nella minuscola cittadina dove studiavo.
    Ora porto nel cuore ogni centimetro di quei luoghi fantastici, ogni volto dalle tonalità pallide cosparso da più o meno lentiggini, circondato da capelli più o meno rossi, ogni momento fatto di risate, complicità, divertimento, che sono certa non mancherà nemmeno a te.
    Non vedo l'ora di leggere i prossimi post..
    Sarà un'avventura BELLISSIMA.
    Un abbraccio!
    V.

    RispondiElimina
  18. Vedete perchè ho voluto condividere con voi questi momenti di tristezza nostalgica? Per questo motivo. Perchè mi date la carica giusta, a modo vostro avete vissuto questo mio piccolo passaggio e grazie alle vostre esperienze sono sicuro che i miei dubbi e la mia malinconia passeranno a breve.

    Lollo

    RispondiElimina
  19. Un grande in bocca al lupo! Buon viaggio!

    George.

    RispondiElimina
  20. Ho letto questo post con in sottofondo l'ultimo capolavoro di Britney : dopo quel tuo post sul suo video, sono "costretta" a pensarti ogni volta che sento la sua voce. Procedendo con la lettura ho temuto e mi sono tranquillizzata solo arrivata a "Continuerò a scrivere"...
    Ok, non riesco a fare un discorso lineare...sto cercando di dirti che mi saresti mancato...ed è per questo che con un'incredibile dose di sfacciataggine ti confesso che in quel kebbabaro anche se non te ne sei accorto, c'ero anche io! ;)

    Abbi una splendida esperienza caVo!

    RispondiElimina
  21. Lollo, che posso dire?
    no voglio intasare lo spazio del mio commento con parole vane e scontate ma sappi che ti ammiro, sono sicura che riuscirai a trarre il meglio dall' esperienza che ti aspetta... ovviamente non vedo l'ora di leggere le tue impressioni e peripezie!

    Buona fortuna caro Lollo! :)

    RispondiElimina
  22. Mi piaci troppo!!! Scrivi da dio

    Baci Andy

    Fashionscarfboy

    RispondiElimina
  23. Mi ricordo perfettamente la sensazione che si colloca esattamente a meta' tra curiosita', eccitazione e paura vera.

    Ti invidio molto. Sara' meraviglioso. Ne sono certa e te lo auguro.

    Buon divertimento

    Http://nonsidicepiacere.blogspot.com

    RispondiElimina
  24. TARRAGONAAA!!! quanti ricordi del mio erasmus 2009 sponsorizzato Unipr.. vedrai che la adorerai, preparati a imparare un po' di catalano perchè nei negozi e negli uffici se parli spagnolo manco ti cagano.. ti seguirò sicuramente per rivivere l'anno più bello della mia vita e magari capiterò a salutare i miei amici marcioni catalani.. non perderti il patrono a settembre, che dura ben 10 giorni e ti permetterà di presentarti a lezione con la faccia da sert senza essere guardato male ;)
    Giorgia

    RispondiElimina
  25. Mille felice per te mio Caro e dolce compagno di uni :) come mi mancano le nostre lezioni arricchite di Vanity fair... sara' un'avventura stupenda e indimenticabile. Una persona cosi'umanamente speciale come te non puo altro che trovare persone fantastiche nella sua vita..
    al mare poi.. pensa che studierai in riva al mare.. e io a meno venti gradi in Olanda.. magari vengo a trovarti.. giusto per riscaldarmi un po le ossa.. un Bacione HUGEEEEEEEEEE!! lot of love.. jessi!!

    RispondiElimina
  26. In bocca al lupo! E' sempre bello fare nuove esperienze, ti auguro di passare dei bei momenti in Spagna.
    ciao ciao
    Stefano

    RispondiElimina
  27. Te l'ho già detto ma te lo ripeto, sono convinta che sarà bellissimo e ti auguro prima di tutto buone vacanze, e dopo tanta fortuna : )

    RispondiElimina
  28. DylanTrumpetTM27 agosto 2011 00:18

    Qui ho pianto. E non ti dirò a che punto e perché. Ti dico solo che trasmetti tante emozioni
    Buona vita, Lollo da Terragona.

    RispondiElimina

Vuoi dirmi qualcosa? Vuoi mandarmi dei cioccolatini perchè ho saputo descrivere in modo esasutivo una situazione più che pezzente in cui ti sei trovato? Stringimi la mano, lascia un commento, mandami a quel paese.

Aspetto le vostre umilianti parole. Scrivetemi!