lunedì 9 febbraio 2015

E SE NASCE BRUTTARELLA?


La risata di una che un giorno poggerà il culo sul trono.
Ultimamente la casa reale Windsor è un po’ noiosa, nessuno scandalo a corte, nessuna brutta gaffe di quella stordita di Camilla, nessun soffio di vento sotto alla gonna di Kate. Certo, si parla della sua gravidanza e sull’attesa spasmodica dell’innalzamento di una piccola principessina di fronte a un’Inghilterra che già avrà comprato il set di tazzine con la nuova effigie di famiglia, ma oltre alle nausee e qualche caviglia gonfia, nulla.
Si dice sia femmina, ma va? È una coppia reale inglese, simbolo di tutta la ricostruzione d’immagine che gli Windsor hanno dovuto editare perché tra Diana in giro come una matta per il mondo e la bruttezza del principe Carlo, c’è stato un po’ di lavoro per tabloid e opinione pubblica.

Ora invece abbiamo la famiglia perfetta, lei capelli invidiabili e mai un fascinator storto, lui, va beh lui è di sangue blu e aspirante al trono quindi ce lo teniamo anche coi capelli sempre più radi, il figlio George che è tanto buffo e sembra un bambino simpatico poi chi lo sa magari ammazza tutti e getta i corpi nella Tower of London, e addirittura il cane che sicuramente la mattina corre incontro al ragazzo che consegna i giornali e lo porta a una Kate sorridente che prepara la colazione.
Per questo il mondo intero si aspetta che a nascere sia una bella bambina e che toh  la casualità verrà chiamata DIANA, perché nulla è lasciato al caso e in fondo sarebbe anche carino ricordare colei che ora sarebbe una Nonna elegante, forse con meno spalline anni ’80 ma sicuramente presente e affettuosa come lo era con i figli.

Qualche nome dopo comparirà anche Elizabeth? Victoria come la Regina Victoria onnipresente nella gerarchia di casa Windsor? O magari Alexandra, la nipote preferita della Regina Vittoria, nonché ultima Zarina finita malamente dai bolscevichi?
Una cosa è certa, deve essere bellissima. Perché se un minimo assomiglia al Nonno Charles è un attimo che viene abbandonata una culla sospetta sul Tamigi e acquistata una bambina bionda con gli occhi chiari dalla Bulgaria.

Sarà cresciuta come una vera lady, a due anni saprà già salutare dal balcone la plebaglia in applauso, a 4 anni sceglierà i fascinators da abbinare alle scarpette, a 8 anni avrà un suo seguito e a 15 sarà una vera icon-lady con Philip Treacy incatenato nella sua cameretta. A 18 sposerà qualche monarca preso qua e là e non inviterà al suo matrimonio Beatrice e Eugenia perché Le cugine brutte e povere NO”.
Potremo amarla come odiarla e un po’ l’aspettiamo, perché il nostro è un paragone immediato con quella principessa che è Cenerentola che non si sa come vada a finire. D’altronde non si vede nel cartone se ingrassa durante la gravidanza e se mette al mondo una bambina che è una bisbetica viziata vestita in fucsia.

In tutto questo mi chiedo: Kate le farà fare i buchi alle orecchie prima dei 13 anni o le dirà “NO, PRIMA DEI 13 FANNO ZINGARA!”.

4 commenti:

  1. Io spero non sia troppo bella! Come ogni vera aristocratica dovrà essere elegante, altera, nobile, e con qualche difettuccio fisico che fa tanto "ci incrociamo fra cugini da secoli cosa pretendi". Kate si vede lontano un miglio che è troppo bella per non essere una scalatrice sociale #teamCamilla

    RispondiElimina
  2. Io nell'attesa delle principessina, attendo speranzosa qualche pazzia di Harry!

    RispondiElimina
  3. ma magari fosse proprio cessa ed antipatica, non bruttina da mediocrità, brutta da elephant man

    RispondiElimina
  4. Ok, LO DICO LO DICO LO DICO.
    Capelli a parte, Kate la trovo proprio insulsa.
    Scusatemi, non posso farcela.

    RispondiElimina

Vuoi dirmi qualcosa? Vuoi mandarmi dei cioccolatini perchè ho saputo descrivere in modo esasutivo una situazione più che pezzente in cui ti sei trovato? Stringimi la mano, lascia un commento, mandami a quel paese.

Aspetto le vostre umilianti parole. Scrivetemi!