venerdì 25 maggio 2018

RIVALITA' A CORTE: CHE NOIA

Royal Wedding 2018

Un Royal wedding è un evento storico e mediatico dal quale si scatena una sorta di mania/ossessione, si studiano i cerimoniali, i protocolli, la posizione delle piume a seconda della rotazione terrestre per capire se quella persona ama o no gli sposi, si analizzano le palette degli abiti di tutte le invitate e si fanno supposizioni sui rapporti che intercorrono tra la famiglia reale.
È stato tutto molto bello, splendeva anche il sole su Windsor ed Harry e Meghan erano dolci, emozionati e sinceramente affettuosi.
Ci basta? Certo che no.
I rumors hanno definito la regina “nervosetta”, Kate Middleton “assente” e le cugine, le principesse di York “molto sobrie dopo la figuraccia al matrimonio di Will e Kate” come se indossare un soprabito di Valentino e un estroso cappellino firmato Philip Treacy fosse come scivolare davanti ai paparazzi cercando di sistemarsi gli slip tra le natiche.
Facciamo sempre pettegolezzi ma spesso mi immagino i membri della royal family ridere di gusto se sapessero tutto quello che viene estrapolato da una fugace espressione, uno sguardo e subito titoloni in cui si inneggia a un odio viscerale tra due che magari la volta prima si sorridono pacificamente.
Potremo mai sapere che cosa scorre realmente dietro le trincerate residenze di corte se non il vero sangue blu di casa Windsor? No.

Royal Wedding 2011


Forse poco ci è servito l’atteggiamento ossessivo subito da Lady Diana a cui piaceva stare sotto i riflettori per mostrare stile e imprese umanitarie, un po’ meno la follia di giornalisti e paparazzi che non la lasciarono in pace nemmeno dopo quel fatidico 31 agosto del 1997.
Se c’è una cosa che proprio mi annoia è la supposizione di sapere quali rapporti intercorrono tra due membri della famiglia reale, in particolare tra le donne, perché si sa che gli uomini sono soggetti al pettegolezzo solo per “tradimenti da Casanova” o perdita di capelli inattesa, mentre le donne, ah le donne quanto fanno vendere grazie a titoli evocativi “Meghan e Kate: E’ GUERRA”, “Meghan oscura Kate” con intere sezioni dedicate al confronto di stile, trucco, parrucco e addirittura genitoriali tra le due neo-cognate che convivono da nemmeno una settimana con il titolo di Duchessa di Cambridge una e del Sussex l’altra.
Più facile pensare che si detestino e che siano “due galline nello stesso pollaio”, piuttosto di ipotizzare che si sopportano con eleganza o che magari sono amiche e dentro Kensington fanno di quei pigiama party che nemmeno ci immaginiamo al sicuro da sguardi giudicatori.
Cosa dovrebbe temere Kate Middleton che ormai da 7 anni fa parte a pieno titolo della Royal Family, è Duchessa, ha 3 figli papabili eredi al trono e può sedere accanto alla Regina parlandole come spesso nessuno al mondo può fare? E Meghan perché dovrebbe tentare di oscurare la cognata quando ci sono abbastanza luci accese su entrambe?

È oggettivamente vero che tra di loro non scorrono risate spontanee e sguardi che evidenziano una forte amicizia ma questo possiamo dirlo solo attraverso le foto agli eventi pubblici in cui entrambe sono programmate per uccidere con le loro armi più affilate: gentilezza, eleganza, ricercatezza di comportamento e grande affabilità. C’è molta finzione e poca spontaneità in quello che vediamo ma così deve essere, i reali sentimenti, in tutti i sensi, sono trincerati dietro etichetta e protocolli.
Sono molto lontani ahimé i tempi delle scorribande notturne tra due principesse che si volevano un gran bene ed era chiaro a tutti gli occhi del mondo. Lady D e Sarah Ferguson.
La principessa “triste” e la folle rossa che ha infiammato i mitici anni ’90. Anche in quel caso i giornali avevano inneggiato a un clima di invidia e capricci reali tra le due, ma le avete mai viste le foto che le ritraggono insieme? Io ho creato addirittura una board su Pinterest perché sono le foto più belle in tutta la storia della Royal Family, sono autentiche.
Si è sempre favoleggiato sullo stile indiscusso di Diana evidenziato in ogni scatto ed è vero, ha un allure impareggiabile, così come è stato impareggiabile il rapporto tra le due cognate. Sarah Ferguson arriva come un ciclone nella famiglia reale dopo 5 anni che Lady D sposò il principe Carlo e grazie alla rossa consorte del principe Andrea, Diana sembra alleggerirsi dalla pressione dell’etichetta e tenta di imitare il carattere della cognata slacciandosi un po’ e mettendo in parte timidezza e senso del dovere.

ICONICHE 
Risate e risate, non ci sono foto dove Sarah e Diana non sorridano di cuore, si evince tra le due un senso di familiarità e profondo affetto come potrebbe esserci tra due giovani cognate in qualsiasi altra famiglia del mondo cosiddetto “normale”. Insieme sulle piste da sci, insieme ad Ascot a ridere tra gli spalti indossando pitagoriche spalline imbottite e grandi cappelli firmando quello che fu lo stile aristocratico degli anni ’80 – ’90. Non si può pensare che fossero rivali perché è evidente l’unione di due donne che insieme facevano la forza e sopportavano la rigida etichetta, i loro mariti totalmente eclissati dal loro carattere che piano piano è venuto fuori e forse se Lady D è diventata Lady D lo si deve anche a Sarah che negli anni è riuscita a farla spiccare tirandola dietro alle sue mattane.


Nessuno più anni '90 di loro.
Come quella volta che per l’addio al nubilato di Sarah nel 1986 uscirono di soppiatto nella notte per festeggiare tra le strade londinesi o come quelle fughe in campagna per allontanarsi da mondanità e paparazzi. Sarah e Diana sono state anche due mamme presenti che hanno cercato di essere d’esempio per i loro figli, così oggi William ed Harry sono due fratelli cresciuti e principi ineccepibili e le loro cugine Beatrice ed Eugenia, nonostante le critiche costanti per qualsiasi cosa facciano, sono legate da un rapporto sincero di sostegno al di fuori di tutti i pettegolezzi che le vorrebbero brutte, arcigne e invidiose della perfezione di Kate.
Le foto di Diana con in braccio le nipoti Beatrice ed Eugenia sono dolcissime e rappresentano in pieno quella normalità famigliare che la principessa ha sempre ricercato nonostante la persecuzione della stampa internazionale.

Sarah Ferguson e Lady D incinta del principe Harry
Lady Diana con le nipoti, le principesse Eugenia e Beatrice di York.
Sarah Ferguson ha divorziato dal marito dando scandalo con i suoi amanti, a seguirla pochi mesi dopo la fine del matrimonio tra Carlo e Diana consegnando al 1992 il titolo di annus horribilis per la Regina e la sua monarchia, il resto poi lo sappiamo, è storia.
Il 31 agosto 1997 quando Diana morì Sarah si trovava in Italia e il suo volto ai funerali della cognata/amica testimoniano una sofferenza che ancora oggi ricorda come ha detto in un’intervista “Spesso mi giro a cercare ancora un suo sguardo, mi manca molto era come una sorella”.
Vent’anni dopo nel ricordo di quel legame il principe Harry ha fortemente voluto la zia al suo matrimonio, esclusa invece a quello di William, così Sarah Ferguson in abito blu e veletta si è presentata grintosa, sorridente e felice alle nozze del nipote, come se ancora una volta potesse sedersi vicino a Diana e farsi qualche fragorosa risata alla faccia dell’etichetta.


Sarah Ferguson le figlie al funerale di Lady D. 
PAZZESCHE
Sarah Ferguson al Royal Weddind di Harry e Meghan.

Nessun commento:

Posta un commento

Vuoi dirmi qualcosa? Vuoi mandarmi dei cioccolatini perchè ho saputo descrivere in modo esasutivo una situazione più che pezzente in cui ti sei trovato? Stringimi la mano, lascia un commento, mandami a quel paese.

Aspetto le vostre umilianti parole. Scrivetemi!