venerdì 19 maggio 2017

ETERNI SECONDI?

29 APRILE 2011 UNA DATA CARDINE DELLA MIA VITA.
Alla voce “Eterni secondi” ci sono le foto di tutti quei secondogeniti un po’ oscurati dai loro fratelli che per concepimento e destino forse, apparentemente, sono stati un po’ più fortunati di loro, il che però non è detto.
Consideriamo per esempio il principe Harry, tutti lo danno come “Il secondo”, quello che è stato spodestato dal trono addirittura dal piccolo George, quello un po’ “ribelle” perché abituati dalla figura perfettina del fratello William ma che in realtà è quello che se la spassa più di tutti in quella famiglia che è manipolata dal cerimoniale di Elisabetta.
Harry non ha così tanti obblighi quanto William, non è prossimo a sedere sul trono dell’unica monarchia che davvero interessa a qualcuno e può frequentare un’attrice americana divorziata di 35 anni senza un goccio di sangue blu senza che i cecchini di sua Nonna abbiano già fatto centro.
Ho sempre pensato che i secondogeniti, tra cui io, hanno una marcia in più, perché i genitori sono già genitori e hanno un pochino più di respiro dei primogeniti, se la cavano meglio da soli e riescono nella vita a svignarsela. Meno obblighi e più libertà.
L’esempio lampante è anche Pippa Middleton, la sorella quasi 34 enne della donna più invidiata (per lo zaffiro di Lady D al dito?) e osservata (perché sembra la figlia di Satana tanto è sempre perfetta in tutte le occasioni?) della globosfera: Kate Middleton, moglie di William il duca di Cambridge, secondo in linea di successione al trono d’inghilterra.


Non deve essere facile essere la sorella della moglie di un futuro Re, perché se Lady D era più affine per nascita al ruolo che poi le sarebbe stato stretto, Kate l’ha sudato e se l’è anche meritato, complice la madre che probabilmente sul suo pc aveva una serie di fogli excel per programmare la sua scalata social fino alla conquista della vetta. Ed entrambe ci sono riuscite.
Pippa invece è sempre stata un po’ nell’ombra perché più schiva e riservata fino a quel 29 aprile 2011 quando l’abito bianco di Sarah Burton le fasciava così bene il gluteo che in mondovisione si è scatenato un fischio degno della migliore osteria della Val Brembana.

Diventa così la sorella belculo della moglie del principe William e i rotocalchi non fanno che parlare di lei e la vogliono appioppare al principe Harry senza pensarci nemmeno un attimo, ma i due sembrano solo avere un rapporto di stima e simpatia per l’appartenenza a quella privilegiata stirpe.
Pippa poteva aprire un canale Youtube di esercizi per i glutei, diventare testimonial di costumi da bagno, instagrammer forsennata di selfie soft-porn e invece? Invece è tornata alla sua tranquilla vita inglese e domani, 20 maggio, sposa un “banale” finanziere  James Matthews, inutile dire ricco fino al midollo.
Non ci sono ancora indiscrezioni sull’abito, io scommetto su Jenny Packman ma una cosa è certa, i più belli saranno il piccolo George e la piccola Charlotte.

Nessun commento:

Posta un commento

Vuoi dirmi qualcosa? Vuoi mandarmi dei cioccolatini perchè ho saputo descrivere in modo esasutivo una situazione più che pezzente in cui ti sei trovato? Stringimi la mano, lascia un commento, mandami a quel paese.

Aspetto le vostre umilianti parole. Scrivetemi!