venerdì 12 febbraio 2016

MI PIACE IL ROSA E NON HO PAURA A USARLO

Tutto ebbe inizio da qui.
Nella lista delle fissazioni di questa settimana c’è senza ombra di dubbio la spasmodica ricerca dell’esatto punto di rosa perfetto per me.
Non penso ad altro, da quando per errore sono inciampato in quei siti dove uomini della troppa moda fingono di telefonare con le mani in tasca e l’occhialetto giusto fingendo ancora di più di non essersi accorti che un fotografo era lì a 15 centimetri di distanza a cogliere l’attimo.

Rosa antico, PERFETTO.
Da farci un pensierino

Quel dolcevita rosa mi ha stregato, ma è impossibile da trovare nonostante abbia pregato tutte le divinità in cui credo, da Subito.it a Depop ma sembra che l’uomo sia avulso dalla bellezza di questo rosa. Così mi sono accontentato di un maglione di cui voglio ignorare la manifattura, di un fucsia quasi frutto di bosco che non è proprio brutto come un tumore.
Qualche giorno dopo però sono tornato accidentalmente ad inciampare nel mondo fatato del rosa dopo che ho visto un altro capo della troppa moda, questa volta rosa cipria così leggero che mi ricordava le perfette nuances nelle case Pinterest.
Emozionato come il giorno di Natale, corro su Asos e la trovo, ma trovo anche una perfetta sfumatura di rosa antico che è uno dei miei colori preferiti fin da piccolo quando accarezzavo le tende in velluto della Nonna e la sua chaise longue perfettamente tappezzata in velluto di raso, ROSA ANTICO.
Che fare? Quale scegliere? Ma indosserò più quella sfumatura o quell’altra?


Così. Più brutto. 
Vorrei vivere qui.
Lo sfondo del telefono, PERFETTO.

Sono dubbi amletici e il mio carattere non mi permette mai di prendere sotto gamba questo genere di decisioni.
Io non ho paura del rosa, l’ho sempre indossato, sia da bambino che da adulto, e se sono nato destinato all’azzurro e alle più svariate delle sue sfumature, io il rosa ce l’ho dentro, nel sangue.
Così, straziato da questa imminente scelta “Rosa antico o rosa cipria?” con Asos che mi metteva le due immagini su qualsiasi sito io visitassi e facendomele apparire anche in sogno, chiedo a biscottino “Quale preferisci?”.
Deglutisce e risponde “Ma, in realtà a me il rosa fa cagare”.
COOOOOOOOOOOOOOOSA.

Fin da piccolo, ROSA.
Ho sentito un dolore al petto inimmaginabile ma sono un combattente, gli dico, dopo aver inspirato “Ok, allora va beh”
“Ma quella rosa cipria è esaurita, hai visto sul sito?”
“No, NO, NOOOOOOOOOO”, anche se in quel frangente ero più proiettato sul rosa antico.
“Eh sì, prendi l’altra allora!” come se io avessi un cuore così versatile e pronto alle scelte ardue della vita.
“Boh non lo so, dai ci penso stanotte” e lui “Troppo tardi, l’ho presa, te la regalo io”.
Questo è quello che intendo io per amore, quello vero, quello con la perfetta sfumatura di rosa.

Ogni volta nella speranza che fosse rosa.



3 commenti:

  1. Che uomo, il biscottino...adorabile. E comunque viva il rosa, sempre (soprattutto antico) ! claudiag

    RispondiElimina
  2. Ciao Lorenzo!! Ho proprio pensato a te oggi da Mango perchè c'è un dolcevita rosa antico proprio come nella prima foto!! Facci un salto se ti capita.. ovviamente è da donna ma amen!!
    Sei super!! :)
    Valentina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'HO PRESO, L'HO TROVATO.
      Grazie mille della dritta!

      Elimina

Vuoi dirmi qualcosa? Vuoi mandarmi dei cioccolatini perchè ho saputo descrivere in modo esasutivo una situazione più che pezzente in cui ti sei trovato? Stringimi la mano, lascia un commento, mandami a quel paese.

Aspetto le vostre umilianti parole. Scrivetemi!