lunedì 23 marzo 2015

JUDE LAW TRADITORE COME GIUDA


SEI FALSOOOO.
Il 19 marzo Jude Law diventa padre del suo quinto figlio, 3 dei quali dalla prima moglie e altre due a caso con donne che già mollava prima ancora che si aprissero le acque. Famoso per gli occhi azzurri, per i film in costume, per la stempiatura progressiva, per la relazione con Sienna Miller, per il tradimento old style con la baby sitter dei figli.

Jude pare sia un ottimo padre, così come è un grande dispensatore di spermatozoi liberi. Segnare a colpo 5 figli per una famiglia più che allargata non è un capriccio da baby star ma un po’ una cazzata da 18 enne di un dormitorio che non conosce le precauzioni. Eh sì che sei Jude Law, non un metalmeccanico di Manchester, sta’ attento.
Quello stesso giorno guardandomi allo specchio mi dico “Domani vado dal cinese a tagliarmi i capelli”, anche se lo vedo sghignazzare e pensare “Ma questo i capelli non li ha più, che ostinato!”. Torno a casa e nella cassetta della posta trovo la copia di Vanity Fair, e chi c’è in copertina?

Jude Law, proprio la festa del Papà, proprio il giorno in cui è diventato padre, proprio il giorno in cui penso ai miei capelli e provo una grande ansia da prestazione. Lo guardo di sfuggita, penso “Lo leggo più tardi”, poi torno, lo scarto come un pacco di Natale e rimango allibito.

JUDE LAW HA I CAPELLI, in copertina, elegantissimo con lo smoking e lo sguardo furbo mostra una bella capigliatura sul biondo cenere. MALEDETTO FALSO CHE NON SEI ALTRO.
Mi continuano a dire “Assomigli moltissimo a Jude Law”, me lo dicono su Twitter, me lo dice mia madre, le amiche di mia madre, me lo dice un signore mai visto prima in piscina, su Instagram, a lavoro, OVUNQUE. Così ovunque che quasi ci credo, ma sostengo sia “merito” della stempiatura e degli occhi azzurri. E lui che fa? Il trapianto.

Ora, non voglio dire che ognuno non sia libero di fare ciò che vuole con i propri capelli ma Jude era diventato per noi un esempio di come un uomo con troppo testosterone perde capelli, li rimpiange sul lavandino di ceramica, ma rimane splendido. Sembrava accettare le calvizie, addirittura farne un segno distintivo di un’eleganza mascolina. “Sono stempiato ma guarda come sto bene con il doppiopetto di Dior”, perché lui è elegante e modaiolo senza mai sembrare troppo leccato, che si trovi sul red carpet o in giro per Londra con i suoi pargoli.
Eh no, Jude non ce l’ha fatta e ripensando ai guadagni prosperosi si sarà detto “Dai, faccio a meno di quelle stringate Valentino, di quelle 4 settimane alle Bahamas, tiro un po’ la cinghia e mi faccio il trapianto che così mi guardo allo specchio senza sentirmi un povero pelato e nei selfie non rifletto la luce sulla testa”.

Il trapianto di Jude sta come il botox delle sue colleghe, come le tette nuove di qualche attricetta e come quelle diete ferree con ufficiale ricomparsa sulle riviste patinate con titolo “Solo germogli di soia e tanto Pilates, ecco il mio segreto”.
SE, CERTO. E il tuo segreto Jude? L’ultimo shampoo anticaduta Garnier o l’Istituto Helvetico Sanders?

TRADITORE, Giuda di nome e di fatto.

6 commenti:

  1. Trovo anche scorretto nei confronti di Sandro Mayer (e anche un po' di Berlusconi) che per Jude Law non si faccia alcun tipo di ironia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma niente proprio, nemmeno una dichiarazione.

      Elimina
  2. Lo trovo davvero inaccettabile, propongo una spedizione estirpativa.

    RispondiElimina
  3. manco fosse un Sansone. Ma cosa pensano che ci sia nei capelli? l'elixir d'eterna giovinezza? o che i capelli producano testosterone? E io che a 42 anni, avrei più capelli di Cocciante e Branduardi e vorrei i capelli e la peluria dell'arbitro Collina, li taglio a zero tutti i giorni. Com'è ingiusto il mondo!!!!

    RispondiElimina
  4. Secondo me stava meglio prima, posso dirlo? E, prima o dopo, continui ad essere più bello tu ^_^

    RispondiElimina
  5. Ma dai no ghe credo! Non è che è per esigenze di copione di qualcosa?! Era meglio senza!

    RispondiElimina

Vuoi dirmi qualcosa? Vuoi mandarmi dei cioccolatini perchè ho saputo descrivere in modo esasutivo una situazione più che pezzente in cui ti sei trovato? Stringimi la mano, lascia un commento, mandami a quel paese.

Aspetto le vostre umilianti parole. Scrivetemi!