mercoledì 23 novembre 2011

URLO, CANTO E MAGNO.

2011
Tra meno di cinque ore Papà Castoro apparirà davanti ai miei occhi increduli.
Ho quindi cinque ore per sembrare una persona rispettabile, un ragazzo a cui chiedere finalmente “Ma siamo fidanzati?” senza pentirsi di aver preso quel volo Ryan air e dopo aver litigato con quel dannato carrello-pesa-valigie.
Sto diventando un tutt’uno con il divano e soprattutto con il frigo.
Passo dal poc-corn bruciacchiato alla coppa Malù.
A quest’ultima aggiungo pure il Nesquik.
Il mio corpo si sta espandendo per conquistare una nuova galassia e nemmeno il cinema in 3d mi renderebbe giustizia in questo periodo.
E a consolarmi ci pensa la mia cantante preferita, lei che con il suo peso-forma a fisarmonica oscilla tra i quaranta agli ottanti chili nel giro di un paio di esibizioni
Christina Aguilera. Ma che è successo che ti sei sfatta completamente quest’estate?
Ok, ricapitoliamo con calma tutto quanto.
Negli ultimi anni hai riscoperto il ritmo blues & jazz anni ’40, hai partorito un splendido bambino, ti sei divorziata perché ti sei accorta che tuo marito non era proprio un adone greco, hai festeggiato i dieci anni della tua carriera, hai inciso un album che nemmeno ho comprato, hai recitato con Cher in Burlesque e hai omaggiato Michael Jackson con una grande esibizione.
E quel “grande” le malelingue l’hanno riferito anche al tuo fondoschiena.
Io sono oggettivo anche quando si parla di Christina, nonostante la ami e cerchi in tutti i modi di cantare le sue canzoni senza dover rottamare la mia mascella nell’immediato futuro.
Ho addirittura in camera la fotografia gigante di David La Chapelle in cui lei, vestita di leopardo con un copricapo di piume alto sei metri, cavalca un unicorno fucsia.
La sobrietà.

È leggermente rotonda. Ha qualche chilo di troppo. È appesantita.
E allora? Dobbiamo cancellarla dal mondo e parlare soltanto del perché si è ridotta a mangiare alette di pollo a colazione?
È vero che è ingrassata, nessuno lo nega.
E mi sembra che la filosofia di Christina non sia quella di “sparisco dalla scena fino a quando non torno in forma”, al contrario restituisce le sue grazie all’occhio della telecamera e anche ai suoi fan che si deliziano a fare paragoni.
“Sembra Antonella Clerici con un brutte frisè.”
“Ma che si è magnata?”
“Che sbudrega.”
Tutti molto magnanimi. Quando si parla di grasso e peso forma diventiamo sempre cattivi.
E questo perché abbiamo tutti paura di diventare come queste celebrità, abbiamo tutti paura di lasciarci andare, in fondo se succede a loro che hanno personal trainer come verruche e dietologi come zecche, perché non toccherebbe a noi allo stesso modo?
Me lo chiedo tutti i giorni. E io non sono Christina Aguilera. Mi piacerebbe ma non lo sono.

2008 in Valentino.
Soffermiamoci un attimo e facciamo il punto della situazione.
Lei è una cantante di successo, è da tredici anni che canta a squarciagola portando la sua musica in giro per il mondo, ha cambiato vari look per trasformarsi e sentirsi la numero 1 ma sempre arrivava una Gaga Germanotta, una Britney qualunque o una Beyoncè. Per non parlare della Ciccone che può anche incidere un album fatto di rutti e gargarismi che raggiunge la cima delle classifiche.
Deve essere abbastanza frustrante dover costantemente dimostrare di avere talento.
E così urla, si esercita per trovare quello stile di musicalità che più le si addice.
Il problema è tutto quello che lavora intorno a Christina, la concorrenza la vuole scosciata, ammiccante e mezza nuda mentre si agita su ballerini di colore muscolosi, invece a mio parere lei dovrebbe indossare un abito lungo, farsi uno chignon, impugnare un microfono ad asta e intonare una vecchia canzone di Etta James o Aretha Franklin.
È questo lo stile di Christina, è questo il tipo di musica che rende omaggio ad una voce che non ha nulla di “comune”. Quando canta ha una potenza e un carisma che poche altre anno.
Non ha bisogno di autoreggenti o tette che esplodono in fuochi d’artificio, ma solo di un’orchestra e di un pianoforte che accompagni i suoi “Mi scaldo la voce ma sto urlando da sei ore senza pausa”.

2006.
Christina è anche una ragazza che non ha fatto pace con il guardaroba.
Si è presentata all’ultima esibizione con qualche pezzo in meno dell’abito. Troppo stretto, troppo fasciato e troppo corto. Louboutin ai piedi. E acqua ossigenata in testa.
Chri, fai qualcosa per favore perché i chili di troppo non sono proprio colpa tua, ma la scelta del vestito sì.
Ritorna ad Armani o a quello splendido Valentino che ancora tutti si ricordano dal lontano 2006.
Lo so, è un periodo difficile, è inverno, hai divorziato da poco, hai almeno cinque Mc Donald’s vicino a casa e tuo figlio Max ti fa arrabbiare, però devi tranquillizzarti.
Se invece, come dichiari ai giornali, ti senti bene anche con qualche chilo in più allora tutti noi chiuderemo la bocca a riguardo e la smetteremo di stupirci.
Perché una cantante deve essere per forza magra?
Aretha Franklin è passata alla storia non per il suo corpo da modella ma per una voce che è capace di spaccare la lampada Ikea e aprirti la lattina di Coca Cola sepolta nel frigorifero.
Lo stesso vale per Christina.
Incanta, emoziona e ti fa venire i brividi alla schiena.
Quindi Chris, molla il Crispy Mc Bacon e scrivici una bella canzone.
Saremo lì a intonarla con te facendoci querelare dal vicino di casa.

2003 fotografata da David La Chapelle per Vogue Italia.




21 commenti:

  1. D'accordo in tutto e per tutto! Compresa la scelta poco felice di look e vestito... va bene sentirsi bene con se stessi... però boh... il buon gusto è un altra cosa... che poi ci si può coprire senza sembrare una suora, è quello il fatto!!!
    Personalmente, in questi giorni che mi son leggermente appesantita... tutte le cose semi-aderenti che ho son stipate nell'armadio e non vedranno la luce fino a che non tornerò in forma... a una forma decente intendo!

    RispondiElimina
  2. Ti adoro perché riesci a dire cose serie facendo sorridere la gente, o almeno me! Ritornando al look e al fisico della Chri dico che dovrebbe cambiare styling e tornare si ad Armani o a qualche nuova leva tipo Siriano! Per il fisico tu hai citato la Franklin io sono più "moderno" e cito Adele che non ha di certo una 42!
    Per quanto riguarda il tuo commento sul mio blog, anch'io preferisco julia roberts

    RispondiElimina
  3. Io adoro la sua voce, meno il suo modo di vestire. Ha attraversato diverse fasi, molte delle quali PESSIME e di cattivo gusto, ma sembrava essersi finalmente ritrovata in uno stile tutto suo. Peccato per quest'ultima esibizione, dove l'abito bianco e super stretto l'ha davvero penalizzata. Ma al contrario di quanto accadde a Britney un paio di anni fa, lei continua a splendere grazie alla sua magnifica voce, indipendentemente dal peso.

    Kiss

    RispondiElimina
  4. si è vero, è molto "scofanata" e dovrebbe un pò rendersi conto non tanto di dover dimagrire, perchè il suo lavoro le consente anche di mettere qualche chilo, non cambia nulla la sua voce è sempre fantastica. dovrebbe però vestirsi in modo consono al suo giro vita. giusto per essere più decente! io poi la amo, e anche se diventerà 300 chili per me christina resta così:
    http://www.youtube.com/watch?v=KrK-6I2Wqu4&feature=related
    ed è così che dovrebbe più spesso vestirsi, incantevole.
    M.

    RispondiElimina
  5. Ciao lollo! E' da un pò che manco nel tuo blog...fantastico come sempre.
    Adoro la Aguilera, mi piace. :)

    RispondiElimina
  6. Non deve essere per forza magra. Ci piace così com'è...ma "che sbudrega". Cito un mio amico "Se hai un vascello fantasma al posto del culo non vestirti così". Ecco...lei non ha fatto pace con il guardaroba. Cazzo copriti!!!

    RispondiElimina
  7. ahahaha oddio muoio...che sbudrega è esattamente quello che ho pensato..diciamo che avrebbe potuto evitare quel succinto e poco easy minidress in latex che farebbe la ciccia anche ad un manichino, lei rimane comunque top!....tu di più ovvio!ahah:)bacioo

    Patchwork à Porter

    RispondiElimina
  8. Se una è magra è perchè è magra, se una è grassa è perchè è grassa, ma che palle!! Io dico che sta benissimo, meglio le curve che un manico di scopa (ed è un manico di scopa senza curve a parlare), dovrebbe solo adattare il guardaroba alle sue nuove forme. Per il resto, concordo sul fatto che una cantante dovrebbe fare la cantante, e non la modella/pornostar.

    RispondiElimina
  9. Christina è tipo la mia idola dai tempi di "genie in a bottle", e avevo solo 12 anni quando è uscito l'album "dirrrty", l'ho bramato per tipo 6 mesi, per poi custodirlo come una reliquia...
    Lei è il top e lo rimarrà sempre! è una figa, ha carattere, una voce spettacolare, una da invidiare anche con 40 chili in più... Mi dispiace per i suoi chili in più, non perchè mi piaccia di meno, ma perchè tutti i cambiamenti hanno le loro motivazioni, nel bene e nel male, e quindi a christina dico solo una cosa: vai avanti sempre e comunque, magari portandoti dietro una amica che ti ricordi che ci vogliono 10 cm di vestito in più ogni 10 chili di troppo... Comunque bellissima la foto, l'ho vista sulla tua pagina fb :)
    Sciao :)

    RispondiElimina
  10. Noesse vince perchè ha saputo condensare insieme la stima per una cantante che ha talento ma nel stesso tempo anche un consiglio obbiettivo.
    Christina è e sarà un'artista.
    Con o senza qualche chilo di troppo.

    RispondiElimina
  11. concordo su tutto! e detto come l'hai detto tu poi... complimenti!!!

    RispondiElimina
  12. Sinceramente quando vedo le star ingrassate avverto un senso di normalità che non è di quel mondo..perciò lei, come le altre cicciottelle, mi son simpatiche.

    RispondiElimina
  13. Ah buzzicozza scànzate! le direbbe Lady Gaga mentre riceve dalle sue mani un qualsiasi premio qualcosa-Icon. No vabbè scherzi a parte, lì penso sia davvero un grande errore degli stylist e del team che ha alle sue spalle e che sicuramente non le vuole bene. Se vuoi far mettere un abito del genere, perché non le fai indossare anche una guaina elastica in cui possa scivolare e che eviterebbe di far vedere tutti i rotoli dell'intimo ecc? E poi fija mia, ma che ti metti a fare il bianco?????? Non c'è solo il nero che sfina, ci sono anche tanti blu scuro, blu oltremare. Esistono le giacche e i bolerini tempestati di svarowsky con cui coprire quelle braciole che hai al posto dei bicipiti. Ci sono tanti oleodotti (sì perché è palese che non parliamo più di tubini!)che possono coprire quelle cosce enormi e cellulitiche. Ma Tina Turner non ti ha insegnato niente????? Come dice Giuseppe, se tornasse ad un bell'Armani potrebbe fare tutti i volteggi e gorgheggi che vuole. La sua voce è bellissima e in una società come questa dove l'impatto visivo deve andare di pari passo con quello acustico, perché essere manchevole in uno di questi solo per l'ostinazione di uno stylist incompetente?

    xoxo
    Alessandro

    RispondiElimina
  14. come già detto...tristezza vera. Dov'è la mia Christina? Che quando si è fatta i capelli corvini lei me li sono fatti anche io, che quando hanno mollato lei hanno mollato anche me,
    che quando cantava Beautiful le abbiamo creduto tutte....dai Chris! Ripijiate!
    Vederti così è uno strazio, ma poi con quel pezzo di carne dei Maroon 5, ma che figuraccia abbiamo fatto, grasse e platinate, quello un tempo te lo saresti magnato (non in senso letterale, come probabilmente lui ha temuto).
    Grazie Lollo per questo post commovente, massima stima per te, e ergastolo agli stylist di Christina.

    RispondiElimina
  15. Oh Lollo mio, è la sobrietà che mi fa impazzire.
    La sobrietà.

    Titti
    http://dellaclasseedialtremusiche.blogspot.com/

    RispondiElimina
  16. Christina Aguilera, Kelly Clarkson: solo alcuni esempi di voci splendide, fuori dal comune, e di culi giganteschi.

    RispondiElimina
  17. Pure Kelly Clarkson?
    Mica lo sapevo, ora la googlo subito.

    RispondiElimina
  18. Anche se faccio parte "del fronto opposto" sono pienamente d'accordo con te. Christina Aguilera è pure amore, indipendentemente dai suoi chili o da come si concia agli awards show (io agli AMA l'ho trovato sobrissimissima, ecco.)

    - Spearsianista

    RispondiElimina
  19. Lory mi fai sempre sorridere. Ho cercato il tuo blog VOLONTARIAMENTE, come spesso faccio, sapendo che qui c'è qualcuno in grado di farmi sorridere di gusto. Ci sei riuscito! Poi a dirla tutta un po' ci godo nel vederle ingrassate ghghgh (ghigno malefico, molto malefico!) :D
    Un abbraccio!
    Entrophia | Behind green eyes

    RispondiElimina
  20. ...bravo, dillo che la moda è anche CURVY, ora lo è perchè lo dice Vogue, ne scrive, ne parla, fa una copertina..Ma sotto sotto i fashion lover's digiunano e sperano di non entrare mai nella vita in una 44.... Io supero la taglia 50 attualmente...e sono Fashion, vorrei essere più magra..ma ora mi sento bella, bella, bella... Bravo Lollo! By una donna CURVY

    RispondiElimina
  21. che poche altre anno??!!

    RispondiElimina

Vuoi dirmi qualcosa? Vuoi mandarmi dei cioccolatini perchè ho saputo descrivere in modo esasutivo una situazione più che pezzente in cui ti sei trovato? Stringimi la mano, lascia un commento, mandami a quel paese.

Aspetto le vostre umilianti parole. Scrivetemi!