lunedì 22 agosto 2011

TOSSA DE MAR

Il luogo perfetto per un limone romantico.
Dopo i drammi ad Aix en Provence la seconda tappa di questo mio pellegrinaggio verso Tarragona, mi porta a varcare il confine con la Spagna. Questa volta non cantava Mariah Carey ma Katy Perry.
Luogo prescelto, Tossa de Mar, costa Brava.
E Brava è anche la fedele Tiziana che me l’ha consigliata.
Evitando così che la mia testa fosse messa ala ghigliottina psicologica da mio padre.
Arriviamo, cambiamo le impostazioni linguistiche delle nostre persone.
Tutti tranne mia madre che è ancora sintonizzata sul francese. È da quando siamo partiti che è tutta un “Pardon madame” oppure “Com’è chic quella signora” “Tres chic questa sac a man”.
Ha finito il libro sulla parigina chic quindi è entrata in un trip senza uscita.
Mi sono innamorato di questo posto e voglio raccontarvelo così.
Tossa de Mar è il luogo in cui:


-si parla fingendo di sapere lo spagnolo mettendo un “s” alla fine di ogni sillaba. A caso, quindi.
-la gente ti sorride e si fa amicizia con la cameriera del ristorante consigliato dalla guida.
-la cameriera in questione fugge con un centauro palestrato che ciao proprio.
-festeggio il mio 24esimo compleanno e posso ubriacarmi. Con la sangria. Con i miei presenti.
-io e mia sorella guardiamo “La rivincita delle bionde 2” in spagnolo.
-io e mia sorella dimostriamo al mondo di sapere a memoria le battute di Elle Woods.
-mia sorella ha il permesso di flirtare con uno spagnolo. “Solo parlare” dice papà.
-mio padre esce con un cappellino che riporta la scritta “Latteria sociale di Branzi”.
-fortunatamente nessuno conosce il significato di Latteria Sociale.
-posso comprare dei pantaloni alla turca color caffè da abbinare alle mie nuove espadrillas.
-mia madre sente che la commessa del negozio dice che io sono “Muy bonito”.
-posso sentirmi figo nonostante l’ustione di terzo grado.
-ascolto i classici discorsi da spiaggia e non sento nominare “Alba Parietti”.
-ascolto i classici discorsi da spiaggia e sento nominare Belen Rodriguez. Anche qui.
-mia madre viene colta da un irrefrenabile istinto compulsivo per lo shopping.
-mia madre uscirà da un negozio con l’ennesima borsa di paglia.
-mia madre dirà “Non ne ho di questa misura” mentendo spudoratamente alla propria coscienza.
-una rocca medievale a picco sul mare diventa una suggestione per gli occhi.
-la rocca al chiaro di luna con il faro sulla cima ispira tanto romanticismo.
-vorrei essere romantico ma non ho uno straccio di nessuno con cui condividere tutto questo.
-mentre io sono single il mondo attorno a me si limona davanti alla luna calante.
-vorrei essere fidanzato.
-poi però ci ripenso e sospiro “Andate tutti sull’Arca di Noè e non rompetemi i maroni”.
-mi ritrovo sulla passeggiata romantica con mia sorella che indossa le zeppe e ha bisogno di me.
-guardo mia sorella e le dico che è bellissima.
-guardo mia madre e le dico che è molto elegante e ha charme da vendere.
-guardo mio padre e gli dico “Sei sicuro di essere nato e cresciuto ai Parioli?”.
-guardo me stesso allo specchio e per la prima volta da quando sono partito mi vedo felice.

Mi scuso se non riesco a rispondere in tempo reale ai vari commenti.
Mi scuso se non riesco a ricambiare le vostre visite in questo periodo.
Appena avrò una connessione definibile tale rimedierò.

22 commenti:

  1. aaaaaaaaaah *_* che quadretto stupendo!!!
    non ho ben capito se ti porti anche i tuoi per fare l'erasmus ahahahha scherzo
    un bacione e divertiti lollo!
    xxoxo

    RispondiElimina
  2. Che meraviglia! Descrivi le cose in modo assolutamente particolare e personale, senza scadere nei luoghi comuni. Mi sembra di essere lì con te =) Ti meriti tutta la felicità del mondo dolce Lollo *_* Spero che l'amore ti trovi presto! ;)
    Kiss

    RispondiElimina
  3. Lollo..GODITI tutto questo..e continua a scrivere per noi..ti prego!!
    Siamo sempre in attesa di un tuo post!! :)
    PS ti veniamo a trovare eh!! Posso scommettere che a breve nel gruppo fashion bloggers..all'interno del sondaggio "DOVE FACCIAMO IL PROSSIMO RADUNO??"..comparirà la voce: DA LOLLO!!!! :P
    Aspettaci eh!!

    http://www.fashionradiography.com

    RispondiElimina
  4. Tutti da Lollo.
    Non sarà una camera chic ma sicuramente non mancherebbero le risate insieme.
    siete splendidi.

    Lollo

    RispondiElimina
  5. Invece splendido sei tu, é un regalo il tuo blog! felicidades, veo que el aire espanol te sienta estupendamente!Un beso de colores
    www.floressobrelamesa.blogspot.com

    RispondiElimina
  6. ...ti vedi felice:)))) e chi può leggere di meglio e volere di meglio!Baci.

    RispondiElimina
  7. Ahah, ma quanto mi fanno divertire i tuoi post,
    divertiti, mi raccomando!

    George

    RispondiElimina
  8. "si parla fingendo di sapere lo spagnolo mettendo un “s” alla fine di ogni sillaba. A caso, quindi."
    Questa sono io!! Devo assolutamente passare a Tossa de Mar per poter sfoggiare il mio spagnolo da manuale!

    Muy bonito, magari proprio in terra straniera troverai la tua metà perfetta :) Con un super sexy accento spagnolo!

    A presto caro!

    RispondiElimina
  9. Ho capito adesso la battuta sull'Arca di Noè, che mi facesti l'altro giorno :)
    E' bello sentire una persona che dice: "Sono felice". Ti auguro che duri "a lunghissimo". Ah: mi sa che la commessa ha occhio! ;)
    ciao Lollo.

    RispondiElimina
  10. Posso raggiungerti? Sei troppo forte, e si, ti stimo fratello!! :-)

    Buona continuazione di vacanze! e stimo anche tua mamma che come me si è imparata a memoria la parigina chic :-) Dille che esiste anche la versione in francese eh!!:-)

    RispondiElimina
  11. sempre molto simpatici e ben scritti questi tuoi post!!! E adoro l'assenza di immagini......non perchè non ami le foto (anzi...) ma perchè sei sempre capace di immortalare tutto con le parole!
    ^__^ buon proseguimento

    RispondiElimina
  12. Mi sembra di sentirmi in molti punti che hai scritto :) Bellissimo ed esilarante post come sempre.. se decidiamo di fare un raduno là sono la prima a metterci la firma, non ci sono mai stata :)

    Un bacione
    P.s C'erano 2 post nuovi nuovi, l'ho aggiornato!

    www.neifilef.blogspot.com

    RispondiElimina
  13. che nostalgia , e che meraviglia il ricordo di quelle vacanze con tutta la famiglia !

    per non farmi pervadere dalla malinconia devo assolutamente pensare a tuo papà con il cappellino della "Latteria sociale di Branzi"....mitico!

    in quanto a tua mamma ....mi pare che con il francese se la "sfanga" ...la mia ..che ancora
    non ha imparato una ...dico una ! parola di tedesco , e continua imperterrita a dire Wein (come si scrive ) e StraBe ( questa è una doppia ss )..... solo che io vivevo in Alto Adige .

    ave

    RispondiElimina
  14. evviva le espadrillas!!

    http://nonsidicepiacere.blogspot.com

    RispondiElimina
  15. Ti perdoniamo solo se continui a raccontarci.

    RispondiElimina
  16. Tesoro mio!!!!
    Grazie per il ringraziamento ufficiale, sono commossissima e non vedo l'ora di leggere il resto!
    La questione su tuo padre e i Parioli mi ha fatto morire!

    Titti

    http://dellaclasseedialtremusiche.blogspot.com/

    RispondiElimina
  17. ahhaha mi hai fatto morire come al solito ahahhah

    Non fermare tua madre, lasciale rimettere in moto l'economia mondiale ;)

    RispondiElimina
  18. Io vengo da te, sicuro.
    Faccio i test d'ingresso all'università e vengo: manca anche a me un'altra borsa di paglia xD

    Un bacio, Antonella.

    RispondiElimina
  19. Rientrata dal frigorifero, cioè dal Nord Europa. Questo caldo mi ha definitivamente lessato il criceto che alberga nella mia testa.

    Buona Spagna!! :)
    Il posto è decisamente bellissimo!
    Borsa di paglia?Mai più senza! :D

    RispondiElimina
  20. Ciau caVo!
    Innanzitutto sappi che è un onore incommensurabile passare anche solo un secondo nel vortice di pensieri di una mente geniale e visionaria come la tua! ^_^

    Inutile dirti che il tuo post l'ho trovato semplicemente fantastico...anzi fantasticoS!

    Abbi una splendida giornata, caVo! =)

    RispondiElimina

Vuoi dirmi qualcosa? Vuoi mandarmi dei cioccolatini perchè ho saputo descrivere in modo esasutivo una situazione più che pezzente in cui ti sei trovato? Stringimi la mano, lascia un commento, mandami a quel paese.

Aspetto le vostre umilianti parole. Scrivetemi!