domenica 9 gennaio 2011

Che personaggio storico essere?



"AD OGNI VOSTRA DOMANDA, UNA MIA PEZZENTE RISPOSTA"


Caro Lollo, se potessi essere un personaggio storico quale sceglieresti? E perché?

Carlotta.


Uhm. Questa non è una domanda facile a cui rispondere. Ci ho pensato parecchio perché non volevo affrontare l’argomento con superficialità, manco dovessi parlare della Pace nel mondo.
Sono un appassionato di storia e come ho detto spesso nel blog mi piace leggere le biografie di personaggi storici che hanno avuto una valenza importante come uomini ma anche come detentori di potere. Settimana scorsa ho visto un documentario ben fatto sulla città di Firenze nel Rinascimento. Quale uomo più colto, sensibile e attento alle arti e alle scienze di Lorenzo Il Magnifico. E’ un caso che abbia il suo stesso nome, un nome fiorentino, che ha una sua essenza raffinata. Signore di Firenze, scelto dal nonno perché aveva trovato in lui le caratteristiche ideali per regnare su una città che risplendeva di luce propria in tutta Europa. Durante il suo regno ha riunito attorno a sé i grandi artisti del Rinascimento come Botticelli, Brunelleschi e il giovanissimo Michelangelo di cui aveva intuito le grandi doti artistiche accogliendolo all’interno della sua famiglia. Era un uomo dedito all’arte, alla letteratura, scriveva poesie e canzonette, visitava chiese conventi (questo “hobby” ammetto che non mi appartiene) e partecipava alle giostre della città.
E’ morto nel 1492 dopo una vita passata a fare da ago della bilancia in un paese costellato di ducati, marche, ducati e principati. Una data simbolo, l’anno della scoperta delle Americhe e cardine della storia moderna. Non ho la presunzione di assomigliare a Lorenzo Il Magnifico, non sono stato dipinto da Botticelli in preghiera davanti ad una Madonna in trono, però come lui coltivo l’amore per l’arte e la letteratura, sono sensibile alla vitalità umana e alla spensieratezza di un’epoca affascinante. Poi al contrario suo non sono un Medici, mio nonno non era signore di Firenze, non portavo zibellini e non avrò una progenie che siederà sul soglio di Pietro o sul trono di Francia.
E voi che personaggio sareste? Vi consiglio se siete appassionate di storia le biografie di regine e donne intriganti come Marie Antoinette, Madame Pompadour, la Zarina Alessandra, Paolina Bonaparte e Sissi. Donne che sono passate alla storia perché hanno saputo dichiarare il loro carattere in un’epoca che le voleva schiave dell’egocentrico maschilismo e che le vedeva come scambio per matrimoni infelici.

5 commenti:

  1. Io vorrei essere Walter Gropius.


    Franci.

    RispondiElimina
  2. TI HO SCOPERTO DA POCO E GIA' TI ADORO! ^:^
    IO VOLEVO ESSERE CLEOPATRA!!!! GHHGHGGHGH

    RispondiElimina
  3. Franci, ammetto su questo blog che sei il mio incubo.

    Agata sei adorabile, che scelta quella di Cleopatra, fai anche tu il bagno nel latte di capra?

    Augusto, quell'anonimato è stato scoperto in due secondi!

    Ave a tutti da Cesare, oggi mi sento così. Classico.

    RispondiElimina
  4. Marie Antoinette,per mille motivi....anzi, forse sono la sua reincarnazione!

    RispondiElimina

Vuoi dirmi qualcosa? Vuoi mandarmi dei cioccolatini perchè ho saputo descrivere in modo esasutivo una situazione più che pezzente in cui ti sei trovato? Stringimi la mano, lascia un commento, mandami a quel paese.

Aspetto le vostre umilianti parole. Scrivetemi!