mercoledì 15 dicembre 2010

Vestendo la donna "ideale"


"AD OGNI VOSTRA DOMANDA, UNA MIA PEZZENTE RISPOSTA"

Caro Lollo, mi piacerebbe sapere, dal tuo punto di vista, come vestiresti la tua donna ideale. Tubino nero minimalista, tutta volant, All star e Tuta o minigonna?
Floriana La zia


Floriana carissima, bella domanda. Come rispondere in maniera classica ma pezzente? Voi sapete quali sono i miei gusti in fatto di moda femminile. Non ho canoni estetici precisi, mi piacciono le donne che sanno essere cameleontiche, quelle che catturano l'essenza di un'occasione e sono sempre impeccabili, adatte a luogo ed evento.
Il tubino nero per una festa di compleanno importante, una cena galante o una laurea è perfetto, ogni ragazza dovrebbe averne uno da tirare fuori con eleganza. Il filo di perle della nonna, vero pozzo di stile a cui attingere, un tacco alto o una ballerina semplice, un'acconciatura raffinata e mai eccedere con il trucco. Meglio un viso acqua e sapone piuttosto che una maschera veneziana.
Jeans, camicia e Converse è un abbinamento che non stona mai, la comodità è la prima cosa da tener conto, spesso siete condannate come vittime sacrificali su zeppe e plateau, all'Università e per un giro in centro potete sfoderare scarpe basse e passo fluido.
I capi dal taglio maschile, le borse capienti con tracolla o piccole pochette/ clutch, giacche avvitate e cinture dai colori sobri abbinati alle scarpe. Parigine e calzettoni sono una firma per vere intenditrici, su gonne o vestitini. Osate.
Non importano le firme, toglietevi dalla testa che designers sulla cresta dell'onda che fanno pagare oro colato un paio di mutande miserrime vi rendano icone di stile. Lo stile è per chi sa vestirsi, rinnovarsi e creare a partire da un guardaroba anche ridotto. Avere centinaia di vestiti spesso è peggio che averne dieci ben fatti, siamo abituati alla quantità piuttosto che alla qualità ma è un concetto da rivalutare.
E infine, l'educazione e il portamento. Lo stile non può prescindere dall'eleganza di un bel sorriso, di un cortese "Buongiorno". Una ragazza può indossare anche un vestito a volant rosa antico di Valentino che farebbe impallidire Charlotte Casiraghi ma se quando apre bocca è più rozza di un oste alla "Trattoria del Marinaio" di Pizzo Calabro, allora viene meno tutto il concetto di bellezza che si cela dietro alla creazione di un abito.
Ma è l'autostima il capo più indispensabile per ogni vostro outfit. Vi donerà un'allure straordinario, meglio di qualsiasi Chanel o Dior. Provare per credere.

4 commenti:

  1. Innanzitutto ti ringrazio per aver dedicato un post alla mia domanda,poi devo farti i complimenti per la risposta,lo sai perché? Perché quando si parla di stile tutti parlano di abiti ,accessori, tagli di capelli,lo stile di quell'attrice,della cantante famosa e dimenticano le cose fondamentali:la personalità,l'educazione,il portamento. Bravo Lollo!!!

    RispondiElimina
  2. Sono estremamente d'accordo con il tuo punto di vista!

    RispondiElimina
  3. Eccellente risposta!! visita il mio blog..
    bowsstyle.blogspot.com

    RispondiElimina
  4. Oh che bello averti risposto bene Floriana, mi fa tantissimo piacere. Affrontare questo tipo di argomento non è sempre facile poichè la moda è soggettiva, bella ma intricata.

    Grazie Ba, aspetto anche la tua di domanda. Federica farò sicuramente un salto nel tuo blog!

    RispondiElimina

Vuoi dirmi qualcosa? Vuoi mandarmi dei cioccolatini perchè ho saputo descrivere in modo esasutivo una situazione più che pezzente in cui ti sei trovato? Stringimi la mano, lascia un commento, mandami a quel paese.

Aspetto le vostre umilianti parole. Scrivetemi!