martedì 21 dicembre 2010

Imbarazzanti regole Vittoriane




"AD OGNI VOSTRA DOMANDA, UNA MIA PEZZENTE RISPOSTA"


Caro Lollo, che ne pensi di un bacio al primo appuntamento? Il mio ex storico ha aspettato il secondo per avvicinarsi e baciarmi, premeditato o spontaneo? Vale ancora quell'antiquata regola? Illuminami.

Pessima Frequentazione

Le pessime frequentazioni sono le mie preferite. Questa è la mia premessa letteraria, ho scelto appositamente la tua email per il secondo appuntamento (rimaniamo in tema) di questa nuova rubrica. Io non sono un sessuologo, psicologo, ma alla mia veneranda età so come vanno "certe" cose. Non scrivo per "Cioè" altrimenti mi divertirei moltissimo a rispondere in modo secco a domande come "Il mio ragazzo mia ha baciato, ho paura di essere incinta" firmate "Truppi-truzzi-92". Personalmente non sopporto le classiche regole vittoriane sull'attesa, i tempi, prima base, seconda base, terza base e goal. Insomma, se ci si trova a proprio agio ad un primo appuntamento e l'atmosfera di un giardino all'italiana, di una vista panoramica o anche in macchina prima di andare a casa, lo permette, perchè non farlo? Mai esitare nelle cose, vuoi baciarlo/a? Acchiappa o crea l'occasione e vai, chiudi gli occhi. "Eh mai io, sai, sono una brava ragazza, tutta gonna a pieghe e calzettoni". Perchè chi bacia al primo appuntamento è una poco di buono mentre il ragazzo che ci prova dopo due secondi può fare a spallate con gli amici? Assolutamente no. Conosco persone che stanno insieme da anni, si sono baciati al primo appuntamento, e conosco anche gente che ad un primo appuntamento è scappata a gambe levate inventandosi la degenza ospedaliera del nonno di un zio, fratello di un lontano cugino. In alcune cose bisogna essere istintivi e non farsi troppe domande, non sembrare disperati ma intelligentemente single, raffinati ma non altezzosi. Ho due regole per un primo appuntamento, se si superano le due ore allora il gioco è fatto, ci può essere un bacio oppure senza bacio ma con la richiesta di vedersi nuovamente. La seconda è il messaggio post-uscita. Il classico "Grazie per la bella serata". Semplice, esaustivo e non impegnativo. Se si riceve o si ha una risposta immediata ci sono tutti i buoni propositi. Per il resto, andate e baciate, al primo, al secondo, al quindicesimo appuntamento. Ah, una cosa, niente succhiotti, non sono più di moda.

2 commenti:

  1. Concordo con te Lollo al 100%.Bisogna lasciarsi guidare dall'istinto, non c'è una regola fissa,quando l'amore arriva non fai tante congetture ,ti lasci trasportare dai sentimenti....

    RispondiElimina

Vuoi dirmi qualcosa? Vuoi mandarmi dei cioccolatini perchè ho saputo descrivere in modo esasutivo una situazione più che pezzente in cui ti sei trovato? Stringimi la mano, lascia un commento, mandami a quel paese.

Aspetto le vostre umilianti parole. Scrivetemi!