lunedì 13 settembre 2010

Assaporando il Salento


Ho pensato "Lollo non puoi non scrivere due righe di post per il tuo nuovo paio di sandali salentini". Così eccomi qui, dopo quelle righe amare di ieri, tristi e inconsolabili avevo voglia di farvi sorridere, è anche un modo per distrarmi. Stamani, con una testa di piombo a causa di una serata divertente ho dovuto prendere la bicicletta. Destinazione: la macchinetta delle fototessere in stazione. Sapete anche voi quanto sia drammatico fare le fototessere, si viene sempre malissimo, con un'aria da prigioniero politico o da assassino seriale. Così io risparmio sapendo che non avrò mai avuto una foto decente se non quando avevo 10 anni. Mi sono detto "Mettiamo una felpa verde, colorata, così rallegra la figura". Pensavo di essere Mario Testino e invece il risultato era prevedibile. Nel frattempo mi chiama il senegalese che di solito consegna i corrieri nella mia zona. Non aspettavo nessun pacco da Brindisi, ci sono stato due anni fa aspettando un traghetto in compagnia di due tizi poco raccomandabili che ascoltavano con uno stereo gigante tutto il cd di Celine Dion. "Cosa hai combinato a Brindisi?" mi ha subito chiesto mia madre. Sono corso a casa dopo il mio quotidiano chilometro in piscina per dimenticare e ho trovato una busta. "Lavorazione artigianale, tipico sandalo salentino". Mi sono illuminato, le mie carissime amiche mi hanno fatto recapitare i sandali pugliesi che tanto amo, un regalo di compleanno in ritardo. Ma ne è valsa la pena, una sorpresa speciale da persone che mi stanno dando tantissimo in questi anni di pura amicizia. Sono bellissimi vero? Per ora sono a quota due paia. Per la serie "ci piacciono le grandi quantità".

3 commenti:

  1. Mamma mia le fototessere sono terribili,sembrano le foto segnaletiche della polizia,ecco perché sembriamo tutti dei delinquenti! I sandali sono bellissimi,poi i regali inaspettati sono i più graditi..

    RispondiElimina
  2. Mi accodo a Floriana...pensa che le foto tessera sono così terribili che, rimandando di mese in mese il tragico momento, questa estate mi sono ritrovata a un metro dalla dogana con la carta d'identità scaduta! Per fortuna mi hanno fatto passare lo stesso...se ne saranno accorti? Belli i sandali salentini, fra le infradito, per me quelle sono il tipo più comodo. Ciao

    RispondiElimina
  3. Ninfa hai ragione, le foto-tessere sono una condanna, purtroppo vanno fatte. Io l'ho presa sul ridere, altrimenti la situazione era davvero tragica!

    RispondiElimina

Vuoi dirmi qualcosa? Vuoi mandarmi dei cioccolatini perchè ho saputo descrivere in modo esasutivo una situazione più che pezzente in cui ti sei trovato? Stringimi la mano, lascia un commento, mandami a quel paese.

Aspetto le vostre umilianti parole. Scrivetemi!