venerdì 28 maggio 2010

Strike in amicizia


Non sono un appassionato di Bowling, quelle finte Church's Bicolor a noleggio con le stringhe fluorescenti e le suole dure come cemento non sono fatte per me. Ricordo però che la prima volta che ci sono stato, tac, ho vinto. Chiamatela fortuna del principiante o traiettoria precisa del lancio ma sbancai tutto. Ovviamente non l'ho saputo finchè non me lo dissero con aria di invidia, nemmeno si vincesse un attico a Park Avenue. L'altro giorno una mia amica quasi ad un passo dal matrimonio ha organizzato una serata al Bowling. Io per motivi d'oltralpe ho dovuto declinare ma qualcosa mi puzzava e non era il regalino della dolce Lady P. sul tappeto persiano. Infatti quello puzzava era l'amico single del fidanzato della mia amica. Una trama da Beautiful ma quello che interessava era il suo stato civile. Single, non fidanzato ufficialmente, Dongiovanni, cucciolo in cerca d'amore. Poco importa. Io sono stato invitato un pò per abitudine un pò per speranza di avermi lì in caso le mie amiche avessero bisogno di un destinatario di eventuali smorfie. Questo amico single era un pò il miele per le api, una svendita di Burberry per consumiste incallite. Una twingo multicolor partì alla volta di questa pista incerata, aspettative o non aspettative, l'importante era passare una serata diversa conoscendo una persona nuova magari interessante. Nessuna aveva intenzione di fare strike. Fare nuove conoscenze mette in moto il proprio umore, la propria voglia di sperimentarsi e addirittura di mettersi in gioco testando le proprie doti nel calcio balilla. Come sempre faccio parte di queste serate anche a distanza di 500 chilometri, loro sanno già cosa direi, sanno che mi lamenterei delle scarpe scomode. Sono un libro aperto, e loro per me un'ispirazione per questo blog. Non sempre si fa strike nella vita o nel cuore di qualcuno, bisogna prendere bene la mira ed evitare di fare un buco nel liscio parquet. Non bisogna però aver paura di fare quel lancio. Voi fatelo, chissà che quei stupidi birilli stramazzino a terra vedendovi.

3 commenti:

  1. bellissimo e come al solito fotografi la realtà con ironia, simpatia e gran classe. tivibì

    RispondiElimina
  2. bellissima la parte finale!

    RispondiElimina
  3. Grazie ba..davvero!!!

    RispondiElimina

Vuoi dirmi qualcosa? Vuoi mandarmi dei cioccolatini perchè ho saputo descrivere in modo esasutivo una situazione più che pezzente in cui ti sei trovato? Stringimi la mano, lascia un commento, mandami a quel paese.

Aspetto le vostre umilianti parole. Scrivetemi!