martedì 15 dicembre 2009

Una mamma per amica week end

Nel momento in cui tua madre conosce la tua dolce metà e si dorme tutti insieme sotto lo stesso tetto, allora il gioco dei ruoli è fatto e automaticamente diventa un rapporto "ufficiale" con suocera e connessi. Due giorni francesi, solo due giorni perchè la carta di credito e le mie caviglie non ne avrebbero sopportati di più, milioni di bancarelle natalizie di ogni genere e tipo. Il risultato? Un figlio che diventa la dama di compagnia di sua madre, un cane che non vede l'ora di ritrovare la sua quiete solitaria e un estratto conto che farà rabbrividire il papi. Casualmente il giorno in cui verrà a scoprirlo cercherò di essere almeno a 300 chilometri di distanza. Un altro risultato è la trasformazione del mini appartamento della tua dolce metà per mano di tua madre. Sì, proprio lei, tua madre. Natale è contagioso, quel nido piccolo, rustico e anche un pò disordinato viene letteralmente trasformato dalla mano fatata di una suocera. Diventa la succursale della casa di Babbo Natale, una specie di Lapponia in miniatura. Passando per la Francia Babbo Natale farà una sosta lì, si troverebbe a suo agio. Chilometri di nastro rosso, Ghirlande in ogni angolo della casa, un presepe.
Non mi era mai capitato di vedere mia madre così entusiasta, premurosa e carina con me. In passato abbiamo avuto momenti in cui facevo di tutto per ferirla e lei con una parola mi tagliava le gambe. Ora invece, non solo spendiamo quasi tutti i nostri risparmi per delle cose futili, ma parliamo e ci apriamo come prima non era mai successo!
Questo mi rende felice. Una volta tornati in madre patria ho sentito la malinconia di quei giorni, dell'aria francese così natalizia e spensierata!
Peccato (anzi perfortuna) che non faccio a tempo a poggiare la valigia e la cappelliera che già sono pronto per un nuovo viaggio. Vacanze romane, Natale romano. Tres Chic.

Nessun commento:

Posta un commento

Vuoi dirmi qualcosa? Vuoi mandarmi dei cioccolatini perchè ho saputo descrivere in modo esasutivo una situazione più che pezzente in cui ti sei trovato? Stringimi la mano, lascia un commento, mandami a quel paese.

Aspetto le vostre umilianti parole. Scrivetemi!