mercoledì 28 ottobre 2009

La parabola del bue e dell'asino


Very important people o not important people? La domanda mi è sorta spontanea dopo aver trascorso un divertente fine settimana a Torino. Tutte le star hollywoodiane che si rispettino non riescono ad uscire di casa senza essere fotografati o messi al centro dell’attenzione da centinaia di persone,a chi non è mai capitato di dare una gomitata all’amica quando passa un attore o una velina durante la nostra passeggiata in galleria? Ecco,non mi ero mai chiesto come si sentivano le vittime di questi “avvistamenti” finché sguardi curiosi e giudicatori hanno riso di noi per il semplice fatto che eravamo eleganti,un’eleganza magari non convenzionale e non adatta per il pomeriggio o per un supermercato ma non degna di rincorse e paparazzate. Certamente non pensavamo di poter essere considerati ridicoli da una ragazza che indossava collant fucsia leopardate,minigonna,scarpe da astronauta e capelli di un colore indefinibile. Si sa che il bue cerca di dare del cornuto all’asino ma non si può considerare lei un parametro a cui ispirarsi. Morale della favola,l’asino si becca del cornuto e capisce che è meglio passare inosservati. Meglio apparire il meno possibile ma avere classe,quella classe che il bue assolutamente non conosce e non conoscerà mai. A meno che non cambi stilista,parrucchiere,personal stylist ecc ecc…

2 commenti:

  1. ma di solito le più strane sono anche quelle che giudicano di più...paradossalmente!

    RispondiElimina
  2. ma sei sei bellissimo con quei fiocchetti!!!!cloddy00

    RispondiElimina

Vuoi dirmi qualcosa? Vuoi mandarmi dei cioccolatini perchè ho saputo descrivere in modo esasutivo una situazione più che pezzente in cui ti sei trovato? Stringimi la mano, lascia un commento, mandami a quel paese.

Aspetto le vostre umilianti parole. Scrivetemi!