martedì 8 settembre 2009

4 peli sotto ad un paio di jeans


Dedico l’argomento di questa settimana alla mia amica Vale che mi ha ispirato durante un sabato pomeriggio,faticoso per lei e noioso per me. Con affetto.

4 peli sotto ad un paio di jeans:

conosco l’universo femminile come le mie favolose scarpe,sono cresciuto con la nonna da cui ho imparato l’eleganza e la raffinatezza,dalla mamma le buone maniere nella vita di tutti i giorni e con mia sorella affronto le paturnie adolescenziali delle tredicenni moderne. Una lotta che le donne ancora non hanno vinto è quella contro i loro odiati peli-superflui,con l’avvicinarsi dell’estate compaiono nelle pubblicità ragazze altissime magrissime e lisce come la seta di un vestito di Valentino. Eppure anche loro avranno passato pomeriggi interi nella vasca da bagno soffrendo ad ogni strappo,ferite da rasoi simili a cesoie utilizzate per la potatura dei giardini di Versailles. Sotto a vestitini floreali e shorts alla moda si nascondono ore di agonia e di torture psicologiche che noi ragazzi non possiamo immaginare,se non chi come me è andato in vacanza con quattro amiche. In questo caso le ragazze andranno previdentemente dalla stessa estetista che non favorirà un linguine al posto di un altro così da non creare gelosie e invidie. Questo può aiutarci a capire quanto ogni donna debba lottare contro una natura che ci voleva affini alle scimmie e che le gite al mare o in piscina sono da programmare per un eventuale decespugliatura. Se dovessi mai entrare in campagna elettorale il mio punto forte sarebbe proporre la depilazione definitiva mutuabile per ogni donna,potrei passare alla storia e un corteo di tacchi a spillo mi dedicherebbe uno striscione “All’uomo che ci liberò dalla pinzetta”.

4 commenti:

  1. hai proprio ragione e' una tortura...

    RispondiElimina
  2. guarda che non si scrive linguine, ma inguine.

    RispondiElimina
  3. ops..errore in corso, chiedo perdono a tutti gli inguini!!!

    RispondiElimina
  4. Ma tu sei davvero unico!!! Voglio trasferirmi accanto a casa tua e vorrei che tu fossi il mio migliore amico!!! Perchè ti adoroooooooooooo!!!!
    La tua amica Silvietta

    RispondiElimina

Vuoi dirmi qualcosa? Vuoi mandarmi dei cioccolatini perchè ho saputo descrivere in modo esasutivo una situazione più che pezzente in cui ti sei trovato? Stringimi la mano, lascia un commento, mandami a quel paese.

Aspetto le vostre umilianti parole. Scrivetemi!